Il dottor Valerio Rubino: «La pornografia, oggi, sta diventando l'unica educazione sessuale: così per il partner non c'è più rispetto»

di Gianluca Murgia
Mercoledì 23 Novembre 2022, 13:42 - Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 11:56 | 1 Minuto di Lettura

Narcisismo ed egoismo: problemi collaterali del sesso?

«Tutta la nostra società è orientata all'apparire anziché all'appartenenza come avveniva 30-40 anni fa. Prima l'obiettivo era essere qualcuno, fosse anche all'interno del proprio condominio. Invece ora cerchiamo di apparire, e l’online dà questa possibilità a tutti. E questo enfatizza narcisismo, lo alimenta. Il narcisismo è una problematica clinica delineata ma ora ha un aspetto sociale e implicazioni nella sessualità».

In che modo?

«Gli incontri avvengono con narcisimo, senza sentimento, nella maggior parte dei casi c'è una oggettivazione del partner, ho bisogno di qualcuno che mi dia piacere fisico, lo cerco anche in un catalogo online, mi ci vedo e poi torno a casa. Questa è una forma di narcisismo».

Si rivolgono a lei anche i genitori per le problematiche dei loro figli, per aiutarli o seguirli? 

«Molto raro. C'è molto pudore a parlare di una certa sessualità. Anche i più giovani ne parlano all'interno della famiglia solo se in casi di problematicità evidenti. È più facile che i più giovani vengano da me per i fatti loro, se maggiorenni»

© RIPRODUZIONE RISERVATA