“Orbita lunare”, il debutto delle Urania che cantano le relazioni, i momenti difficili e la forza dell’amore

Mercoledì 19 Gennaio 2022 di Franco Gigante
L ascolana Laura Ubaldi

ASCOLI - “Orbita lunare” è un racconto lieve e intenso sulla tenacia delle relazioni capaci di evolversi anche e nonostante i momenti difficili, una forza, quella dell’amore, che trasforma il negativo in positivo, di reinventarsi in nuove geografie anche a costo di arrivare sull’orbita lunare. Così Laura Ubaldi di Ascoli Piceno, autrice dei testi, introduce il brano di debutto del duo Urania.

 
Le sonorità
“Orbita lunare” è un singolo dove sonorità synth indie-pop celebrano la forza, il coraggio e la bellezza dell’amore: un ritorno carico di passione alla musica, al valore delle parole e degli incontri dopo la lunga chiusura. Il brano anticipa il debutto discografico del duo marchigiano-abruzzese composto da Laura Ubaldi e Stefania Ferrante.

Il duo Urania è anche il percorso di due donne che interrogano la musica e con la quale c’è, come afferma Laura «un rapporto di amore e odio, perchè spesso sembra che tolga più di quanto dia indietro, ma nel momento in cui mettiamo le mani su un pianoforte o una chitarra e iniziamo a scrivere-arrangiare tutto prende il suo posto». Laura e Stefania si sono conosciute durante il lockdown.

«Tutto è iniziato per gioco, tramite una collaborazione a distanza per una cover – ha sottolineato Stefania – In quel periodo collaborare con Laura è stato un modo per rialzarmi dopo la rottura involontaria con la band Dianime. Mandai a Laura “Orbita lunare” su cui avevo lavorato, e nel modo di comunicare di Laura c’era tanto di me, sembrava come se mi stesse suggerendo le parole che avevo perso».


Il viaggio
«Urania è un pianeta dove ci si racconta senza paura, in cui tutto è possibile se si viaggia insieme, un luogo per conoscersi e riconoscersi ogni giorno, dove le stelle che fanno da sfondo simboleggiano le esperienze essenziali che tengono in vita la nostra arte – ha osservato Laura –. Urania è un pianeta in cui non ci sentiamo nè terrestri nè alieni ma solo anime che corrono verso l’evoluzione». Laura Ubaldi, cantautrice, in arte LaMinore, considera la musica uno strumento tanto di espressione quanto mezzo per viaggiare in un altro mondo, in cui è semplicemente se stessa. Diplomata al Cet, attualmente studia composizione e arrangiamento pop al Conservatorio D’Annunzio di Pescara. Stefania Ferrante è invece chitarrista e arrangiatrice di Pescara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA