Fermo, mountain bike e biciclette da corsa vanno a ruba: ladri scatenati, è raffica di furti

Lunedì 2 Dicembre 2019
Fermo, mountain bike e biciclette da corsa vanno a ruba: ladri scatenati, è raffica di furti

FERMO - Ladri di biciclette, ma non è il film di Vittorio De Sica, è la piaga del momento nel Fermano, perché spariscono le due ruote come il pane. Una raffica di furti senza precedenti e in quasi tutti i Comuni del fermano dove le bande agiscono indisturbate. L’ultimo è andato in diretta o quasi: il titolare del negozio E Bike Store Tutti Campioni a Porto Sant’Elpidio subito dopo s’è accorto che la bici da 200 euro che aveva parcheggiato davanti al suo esercizio era sparita, quindi è andato a guardare la telecamera di sorveglianza e ha visto quello che era accaduto pochi minuti prima.

LEGGI ANCHE:
Pesaro, ruba una ruota alla bicicletta: un 60enne condannato a quattro mesi di carcere

Ascoli, due ladri di biciclette sorpresi a rubare ​dai carabinieri

La polizia scientifica interviene spessissimo per le numerose segnalazioni di furti per strada e nei garage. L’ultima volta pochi giorni fa per il raid in un garage a Santa Caterina, Fermo. Lì il ladro di biciclette si è spinto a tanto, fino a sfondare il vetro di un’autovettura parcheggiata in garage. Tutto per rubare la bici che c’era dentro. «Non ho problemi con nessuno, quindi sicuramente non è stato un dispetto» racconta il derubato, Kevin Scalella, depredato di un prodotto di 4.500 euro di valore, montata tutta top di gamma e nuova. Vanno a ruba mountain bike, bici da corsa e da passeggio. Vecchie e appena comprate, da 200 euro a 5 mila euro di valore. Un paio di tronchesi e due pedalate per allontanarsi dal luogo del colpaccio. Basta poco anche per rivenderla. Un annuncio online o un cartello “vendesi” attaccato al manubrio e il gioco è fatto. Il ladro riceve una manciata di euro, al massimo 50, ma il rischio è pari a zero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA