Via libera del Comune: il centro sportivo si farà. Decisa all’unanimità la cessione del terreno di Passo Varano all’Us Ancona

Via libera del Comune: il centro sportivo si farà. Decisa all unanimità la cessione del terreno di Passo Varano all Us Ancona
Via libera del Comune: il centro sportivo si farà. ​Decisa all’unanimità la cessione del terreno di Passo Varano all’Us Ancona
di Ferdinando Vicini
4 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Ottobre 2023, 02:50 - Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 10:03

ANCONA Ciak si gira. O meglio si parte. Ieri mattina la cessione dei terreni a Tony Tiong per la realizzazione del Centro sportivo dell’Us Ancona a Passo Varano è stata ratificata dall’approvazione definitiva da parte del Consiglio comunale. Il secondo punto all’ordine del giorno dell’assise che si è riunita ieri mattina a Palazzo del Popolo riguardava la “modifica al piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per gli anni 2023-2025: variante parziale al Prg per la valorizzazione di area di proprietà comunale destinata ad attrezzature sportive sita in località Passo Varano ai sensi dell’art. 26ter Legge regionale n.34/92 - approvazione proposta di deliberazione consiliare”. 

L'amministratore delegato Roberta Nocelli con il responsabile comunicazione Paolo Papili


Tutto ok

Iniziata alle 10,25 la discussione e la conseguente votazione sono filate via lisce e alle 10,52 il presidente del Consiglio Simone Pizzi ha potuto proclamare l’approvazione all’unanimità della proposta.

Nello spazio riservato al pubblico, a seguire i lavori assembleari, c’era in rappresentanza dell’Us Ancona l’amministratore delegato Roberta Nocelli accompagnata dall’addetto stampa Paolo Papili. La Nocelli ha espresso così il pensiero della società anche per conto di Tony Tiong: «Siamo estremamente soddisfatti della conclusione positiva dell’iter burocratico. Adesso, espletate le residue formalità di natura tecnica, potremo comparire davanti al notaio per firmare l’atto di acquisto dei terreni. Questo accadrà nei primi giorni del prossimo mese di gennaio, subito dopo potremo dare inizio ai lavori». Ad illustrare la proposta di approvazione della variante è stato l’assessore all’Urbanistica Angelo Eliantonio che ha richiamato l’analogo passaggio dello scorso luglio, sempre in Consiglio, per l’adozione della misura di cui si discuteva. Eliantonio ha poi spiegato quali erano state le osservazioni formulate dalla Provincia e in particolare la richiesta di interlocuzione con il Parco del Conero e la verifica degli standard urbanistico commerciali, illustrando quali erano state le risposte fornite in merito dalla Giunta. Nello specifico ha precisato che comunque l’area non rientra nel territorio del Parco del Conero. 

Il sostegno all’Ancona

Infine dopo aver ricordato l’impegno assunto dall’amministrazione comunale nei confronti sia della città e degli sportivi che di Tony Tiong, il relatore ha sottolineato come fosse opportuno sostenere una società che si sta fattivamente adoperando per la costruzione di una infrastruttura all’altezza di una città capoluogo di regione. È quindi intervento l’assessore Daniele Berardinelli che ha sottolineato l’importanza di concludere positivamente una procedura che spiana la strada alla costruzione di una struttura con ricadute positive sull’intero movimento calcistico della città e dei dintorni, liberando spazi e campi per le società dilettantistiche. Lo stesso Berardinelli ha rimarcato lo spirito di stretta e proficua collaborazione che esiste fra l’amministrazione comunale e la dirigenza dell’US Ancona «una società che si è dimostrata seria e affidabile e che merita tutta la nostra collaborazione».

Tutti d’accordo

Terminate le esposizioni a sostegno della proposta, il presidente del Consiglio Simone Pizzi ha dato spazio agli interventi dei vari consiglieri. Diversi coloro che hanno chiesto la parola sia dai banchi della maggioranza che da quelli dell’opposizione, ma che per una volta hanno avuti tutti lo stesso tenore: il riconoscimento della validità dell’operazione e la valenza strategica della costruzione del Centro Sportivo che dovrà servire soprattutto a supportare le attività dell’Us Ancona ma che avrà inevitabili riflessi benefici sul movimento sportivo anconetano. Fra gli interventi dei consiglieri va citato quello di Diego Urbisaglia di Ancona Futura che ha proposto la copertura dei settori gradinata e curva del Del Conero per rendere lo stadio più moderno e accogliente a beneficio del pubblico e dell’Ancona stessa. Alle 10.50 il presidente Pizzi, terminati gli interventi, ha chiamato i consiglieri al voto sul quale si è registrata l’unanimità dei consensi dell’intero Consiglio comunale. Stesso esito sulla votazione dell’immediata esecutività della delibera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA