Raid dei ladri a scuola: danni ai condizionatori e distributori svuotati

Martedì 12 Novembre 2019
Acqua a terra, allo scientifico Medi spostata una classe Rubati i soldi spicci. Sull episodio indagano i carabinieri

SENIGALLIA  - Strano raid nel weekend al liceo scientifico Medi, dove sono stati danneggiati tre condizionatori e sono stati scassinati i distributori automatici per prelevare i soldi. Un atto vandalico e un furto. Due episodi che difficilmente avvengono insieme. Chi è entrato nella scuola evidentemente non cercava solo spiccioli. Il bottino è ancora da quantificare. I dipendenti del liceo si sono accorti solo ieri mattina, quando hanno chiamato i carabinieri, subito intervenuti per un sopralluogo. E’ stato necessario anche spostare una classe dal momento che a terra c’era dell’acqua. Questo è quanto è stato riferito ai carabinieri a cui il personale della scuola si è rivolto. Si tratta dell’unica scuola superiore lontana dal Campus scolastico. Si trova infatti tra piazzale Toti e viale IV Novembre poco distante dal centro storico. Un edificio vicino alle abitazioni anche se non sembra che i residenti abbiano notato qualcosa di strano.

Rubati 3 computer nella scuola Aldo Moro Ladri anche alla scuola materna

Senigallia, ladri a scuola e negli uffici dell'Asur


Da viale IV Novembre sembra siano stati visti dei giovani sabato notte passare davanti al cancello ma niente di più. Proprio il lato che si affaccia su viale IV Novembre è distante dalla sede stradale perché dal cancello c’è un piazzale quindi una volta dentro, chi è entrato, ha potuto agire indisturbato. Accertamenti sono quindi in corso da parte dei militari della Compagnia di Senigallia. Saranno proprio le indagini degli investigatori dell’Arma a tracciare i contorni precisi del blitz a liceo scientifico Medi che ha provocato disagi nell’istituto scolastico e suscitato qualche perplessità. Non è il primo furto che si verifica nelle scuole senigalliesi, prese di mira già nelle scorse settimane. Questa volta però oltre ai furto di spiccioli si è verificato anche un atto vandalico apparentemente inspiegabile. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA