I ladri in fuga speronano i carabinieri, si schiantano contro la caserma e scappano a piedi

Mercoledì 19 Febbraio 2020
Porto Sant'Elpidio, i ladri in fuga speronano i carabinieri, si schiantano contro la caserma e scappano a piedi

PORTO SANT'ELPIDIO - Ladri in fuga speronano la gazzella dei carabinieri e vanno a sbattere contro il muro della caserma in via Mazzini a Porto Sant'Elpidio. Abbandonano l'utilitaria scura sulla quale viaggiano, oramai inservibile, e scappano a piedi in via Palestro.

LEGGI ANCHE:
Una folla in lacrime per l'addio a Cristina, morta a 25 anni per un incidente sugli sci

Investimenti milionari svaniti nel nulla, sotto inchiesta un promoter finanziario e la moglie


Tre uomini in fuga ieri sera tra le 19 e le 19.30 rincorsi dalla pattuglia del nucleo Radiomobile di Fermo. L’incidente alle 19.30 davanti alla caserma, dopo un inseguimento per le vie del centro-sud. Inseguiti dai carabinieri hanno tentato il tutto e per tutto per farla franca. Le divise avevano visto i tre a bordo della vettura e avevano intimato l’alt. I tre non si sono fermati, ne è nato un inseguimento finché davanti alla caserma il Radiomobile ha accostato, i carabinieri si sono avvicinati all'auto in fuga che, anziché frenare, ha accelerato. Dopo l’impatto ne è nato un inseguimento a piedi in via Palestro. Sull’auto dei tre, lasciata abbandonata sulla strada mentre loro scappavano verso sud est, attraversando pericolosamente i binari, sono stati sequestrati sacchi, corde, tenaglie, un piede di porco, materiale da scasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA