Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nuovi campi da padel per recuperare un'area degradata, l'idea progettuale esaminata in commissione

Nuovi campi da padel per recuperare un'area degradata, l'idea progettuale esaminata in commissione
Nuovi campi da padel per recuperare un'area degradata, l'idea progettuale esaminata in commissione
3 Minuti di Lettura
Venerdì 5 Febbraio 2021, 15:52

FALCONARA - Un nuovo polo sportivo amatoriale potrebbe presto prendere il posto di un’area degradata, in pieno centro città, già in passato presa di mira da vandali e sbandati. L’idea progettuale che consentirebbe il recupero di una zona tanto centrale è stata discussa nel pomeriggio del 4 febbraio in Commissione consiliare Urbanistica, presieduta da Luca Grilli: all’esame dei consiglieri la necessità di specificare la destinazione d’uso dell’area che si sviluppa tra le vie De Bosis, Gobetti, Repubblica e Mameli, limitrofa alla chiesa del Rosario.

LEGGI ANCHE:

Rapina ai danni di un anziano, operazione dei carabinieri: scattano le manette per tre giovani

La definizione della destinazione d’uso sarebbe propedeutica alla realizzazione di un nuovo complesso sportivo che potrà accogliere quattro campi da padel e uno spogliatoio. L’idea progettuale è stata presentata al Comune dalla società ‘Heroes Padel Club’, che ha acquistato l’area all’asta in seguito al fallimento della società edile che ne era proprietaria. Il terreno in questione, diversi anni fa, era di proprietà della parrocchia del Rosario, che lo aveva ceduto all’impresa di costruzioni affinché venissero realizzati garage a servizio dei residenti dei condomini circostanti. Sul tetto dei box auto la società avrebbe realizzato un campetto calcetto e due campi di bocce da che sarebbero passati nella proprietà della chiesa. Prima che quest’ultimo passaggio venisse perfezionato la società è fallita e il campetto è rimasto tra i beni della curatela fallimentare.

La struttura sportiva realizzata per la parrocchia, con spogliatoi già predisposti, è rimasta abbandonata e con gli anni è stata oggetto di bivacchi e atti vandalici, compresi incendi innescati da ragazzini e da persone che vi si erano rifugiate, portando negli spogliatoi vecchi materassi, indumenti, stoviglie. L’idea di realizzare il nuovo polo sportivo amatoriale permetterebbe di recuperare quest’area, che si trova nel cuore della città. Prima però il Consiglio comunale, già convocato per martedì 9 febbraio, dovrà votare la destinazione precisa, che sarà per uso pubblico sportivo. L’assise, ha spiegato in commissione l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi, non dovrà votare il progetto, che sarà presentato in seguito.

Il Comune avrà comunque la possibilità di intervenire sugli orari di attività dei campi, che non dovranno interferire con il diritto al riposo dei residenti e con l’attività della chiesa del Rosario. Il funzionamento del polo sportivo amatoriale sarà definito con un regolamento, in base al quale sarà anche previsto l’accesso di tutti coloro che ne faranno richiesta.  La società ‘Heroes Padel Club’ dovrà inoltre adottare tutte le misure per ridurre il rumore, come ha già anticipato di voler fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA