Gli staccano la fornitura per morosità, ma lui rompe i sigilli al contatore e ruba 23mila metri cubi di gas: arrestato

Castelraimondo, gli staccano la fornitura per morosità, ma lui rompe i sigilli al contatore e ruba 23mila metri cubi di gas: arrestato
Castelraimondo, gli staccano la fornitura per morosità, ma lui rompe i sigilli al contatore e ruba 23mila metri cubi di gas: arrestato
2 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Aprile 2021, 12:04 - Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 09:37

CASTELRAIMONDO - Gli staccano la fornitura per morosità, ma lui rompe i sigilli al contatore e ruba 23mila metri cubi di gas: arrestato e rinchiuso ai domiciliari.

Coronavirus, 326 nuovi positivi nelle Marche: ecco quali sono le tre province con più casi / La mappa dell'epidemia

È successo a Castelraimondo, dove un pensionato 67enne con qualche precedente, è stato arrestato e rinchiuso ai domiciliari per scontare una condanna di tre mesi risalente a qualche anno fa. Quando gli avevano tolto la fornitura di gas metano per morosità, ma nonostante tutto dalla sua utenza risultavano ancora dei consumi. Un dato che aveva incuriosito l’assistente tecnico distribuzione gas per conto della societa’ italiana per il gas che si era presentato al comando dei carabinieri di castelraimondo per denunciare l’anomalia.

Oggi il report decisivo per le riaperture del 26. Primi effetti del ritorno in classe: 11 contagi in un giorno in ambito scolastico

Insieme alla società che gestisce la fornitura del gas, i carabinieri della locale stazione effettuavano una minuziosa attività di indagine a seguito della quale emergeva che un 67enne di Castelraimondo aveva manomesso i sigilli applicati al contatore ricevendo indebitamente, per otto anni dal 2004 al 2012, piu’ di 23 mila metri cubi di gas metano nella sua abitazione. il 67enne – pertanto - all’epoca dei fatti era stato deferito in stato di liberta’ all’autorita’ giudiziaria per l’ipotesi delittuosa di furto aggravato e poi successivamente rinviato a giudizio e quindi condannato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA