Il giallo della coltellata all'addome in un appartamento, all'ospedale una donna di 32 anni

La polizia scientifica sul posto
La polizia scientifica sul posto
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Aprile 2021, 06:55

CIVITANOVA - Accoltellata in casa, trentaduenne finisce all’ospedale. Ancora tutti da chiarire i contorni dell’episodio, sul quale sono in corso le indagini da parte degli agenti del commissariato di polizia. L’allarme è scattato nel tardo pomeriggio di ieri, poco dopo le 18.45, quando (secondo quanto è stato ricostruito dalla polizia) i familiari di una trentaduenne romena hanno allertato il 118 a Civitanova

LEGGI ANCHE

Choc a Macerata, in un laghetto trovato il cadavere di una donna. Ha lasciato un biglietto ai familiari

 
La donna, in quel momento, si trovava in un appartamento in via D’Annunzio, a due passi dagli uffici del commissariato di polizia, dove vive da un paio di mesi insieme ad un uomo del posto. Pare che stesse da sola, ma questo elemento è ancora da verificare con esattezza. Fatto sta che quando il personale medico e sanitario del 118 e della Croce Verde è arrivato sul posto ha trovato la giovane donna sanguinante, con una ferita da lama all’addome. È stata immediatamente caricata a bordo di una ambulanza e trasportata all’ospedale di Civitanova Alta per essere sottoposta a tutti gli accertamenti del caso. La trentaduenne, fortunatamente, non sarebbe in pericolo di vita. Le sue condizioni sono stabili. Sul posto è arrivata immediatamente la Volante del commissariato di polizia e, poco dopo, la Scientifica per i rilievi di rito all’interno dell’appartamento al primo piano della palazzina di via D’Annunzio e per raccogliere elementi utili alle indagini. I vicini di casa non si sarebbero accorti di nulla e qualcuno si è affacciato alla finestra soltanto quando ha sentito arrivare l’ambulanza a sirene spiegate. 

Ora sono in corso le indagini, coordinate dal dirigente del commissariato Fabio Mazza, per chiarire cosa sia accaduto nel tardo pomeriggio di ieri all’interno dell’abitazione. Da accertare se la ragazza fosse sola o se dietro quella ferita da arma da taglio ci sia la mano di qualcuno. Ieri sera non c’erano indagati o persone è in stato di fermo. Gli agenti del commissariato hanno portato in ufficio e hanno raccolto la testimonianza di un uomo con il quale la donna romena vive da qualche tempo. Le indagini per fare luce sulla vicenda e ricostruire quanto è accaduto sono in corso. Al momento non è esclusa alcuna pista. È da chiarire se sia trattato di un gesto autolesionistico o un episodio di violenza tra le mura di casa. Resta dunque da seguire l’evolversi dell’attività investigativa condotta dal personale del commissariato di polizia civitanovese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA