Focolaio alla festa di Halloween, contagi in aumento specie fra i giovani: 17 contagiati e altri 44 in quarantena. In classe 15 positivi su 18: loro a casa, la scuola riapre

Martedì 9 Novembre 2021 di Francesco Massi
Focolaio alla festa, contagi in aumento specie fra i giovani. Ma a Roccafluvione domani si torna in classe

COMUNANZA  - Anche se di poco aumenta ulteriormente il numero delle persone positive al Covid a Comunanza con un cluster che si è formato in un paio di giorni a distanza di una settimana dalla festa in un locale della costa, alla quale aveva partecipato un nutrito numero di giovani in occasione di Halloween.

 

I contagi, secondo il report quotidiano dell’Asur regionale, avevo visto una crescita improvvisa che fino all’altro ieri si era attestata a 16 positivi con 38 persone in isolamento. Ma il resoconto di ieri vede i dati in salita anche se di poco. Infatti i contagiati sono passati a 17 mentre la quarantena è cresciuta per altre 6 persone, passando da 38 a 44. Dunque un andamento che per il momento rallenta ma non si è ancora arrestato. 


Ora bisognerà vedere se questa attenuazione è sintomo significativo che i contagi sono stati contenuti o si tratta solo di una calma temporanea, considerando anche che in genere la domenica vengono fatti meno tamponi. Il focolaio era stato innescato dal gruppo di giovani che aveva partecipato alla festa. Per raggiungere la località di mare, i ragazzi, avevano pensato di affittare un pulmino in modo da poter andare tutti insieme e quindi in modo più sicuro e con meno spese riguardo lo spostamento. Ma probabilmente anche questa scelta potrebbe essere risultata fatale per l’innescarsi del contagio, visto il tempo passato al chiuso e con distanze ravvicinate. Ma naturalmente è impossibile stabilire dove e come si è trasmesso il virus. Sta di fatto che è avvenuto o durante il trasporto o nel locale dove si è svolta la festa.

Nei giorni successivi era stato uno dei partecipanti ad avere qualche sintomo, tipo un po’ di tosse e qualche linea di febbre. Da lì il tampone molecolare, la positività ed il tracciamento effettuato dal Servizio Igiene e Sanità pubblica dell’Area Vasta 5, a seguito del quale si è scoperto, appunto, che il virus aveva girato nella comitiva. I ragazzi sono tutti maggiorenni e avevano frequentato una discoteca. 


«Mi risulta - commenta il sindaco Alvaro Cesaroni – che tutti erano vaccinati eccetto uno. E proprio questo ha avuto i primi sintomi con un po’ di febbre. Da lui è scattato il controllo per gli altri e gli isolamenti per i relativi contatti. Ma sembra che i ragazzi vaccinati non abbiano avuto sintomi o solo qualche reazione lieve. Rilancio fortemente l’appello – continua il sindaco – a vaccinarsi ed a stare attenti, indossando la mascherina e tenendo le distanze, poiché non bisogna abbassare la guardia».

Sembra invece essersi arrestata la crescita di positivi a Roccafluvione, altro comune montano colpito da un cluster infettivo da covid 19, sviluppatosi la scorsa settimana in una classe delle elementari dove 15 alunni su 18 si sono infettati.« È un segno che ci fa ben sperare – dice il sindaco Francesco Leoni – e quindi confermiamo la riapertura delle scuole per domani, eccetto la classe dove è scoppiato il contagio che, prevediamo, resti chiusa fino a lunedì».

Ultimo aggiornamento: 10 Novembre, 08:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA