Focolaio Covid dopo la festa di Halloween, contagiati 16 ragazzi. Tra i positivi anche due calciatori

Focolaio Covid dopo la festa di Halloween, contagiati 16 ragazzi. Tra i positivi anche due calciatori
Focolaio Covid dopo la festa di Halloween, contagiati 16 ragazzi. Tra i positivi anche due calciatori
di Francesco Massi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Novembre 2021, 02:40 - Ultimo aggiornamento: 18:30

COMUNANZA - Brutta sorpresa per un nutrito gruppo di giovani comunanzesi a distanza di qualche giorno dalla serata di Halloween, quando hanno preso parte ad una festa tutti insieme in un locale della zona costiera. Infatti in quella situazione si sono innescati dei contagi da Covid creando un vero e proprio cluster locale che in questi ultimi giorni ha fatto impennare il numero di persone positive in ambito comunale. Infatti si è passati da meno di cinque contagiati ad un numero di positivi, aggiornato a ieri, di 16.

Un balzo, negli ultimi due giorni, dovuto proprio ai partecipanti alla festa. Altri 5 giovani risultati positivi sono di Amandola. 


La festa
Tutti sembrano accomunati non solo dall’aver partecipato alla stessa festa, ma di aver raggiunto il luogo di mare dove si svolgeva, a bordo di un pulmino. E’ naturalmente difficile stabilire se il contagio si sia innescato nel contesto del trasporto all’interno del pulmino viste le distanze ancor più ravvicinate e considerando il viaggio di andata e ritorno con lo stesso mezzo, oppure nell’ambito della festa. Sta di fatto che il primo ad accusare qualche sintomo, con alcune linee di febbre, nei giorni successivi, è stato uno di quei giovani partecipanti alla festa. Subito è scattato il tracciamento dei contatti da parte del Servizio Igiene e Sanità pubblica dell’Area Vasta 5, a seguito del quale si è scoperto, appunto, che il virus aveva girato nella comitiva. Oltre ai ragazzi, sperando che il numero di contagiati si fermi qui, sono state messe in quarantena altre persone di loro contatti diretti, il cui numero complessivo è arrivato a 38. Alcuni di questi ragazzi contagiati fanno parte anche della squadra del Comunanza Calcio. A causa quindi della indisponibilità di cinque giocatori con il Covid e altri due in quarantena, la stessa società ha chiesto ed ottenuto dalla Federcalcio Marche, l’altro ieri, il rinvio, con data da destinarsi, della partita in programma contro il Maltignano per il campionato di seconda categoria. Comunque tutti i ragazzi sono con pochi sintomi o addirittura senza. Ora bisognerà vedere se questo cluster sarà contenuto tra quelli già contagiati o farà crescere, nei prossimi giorni, il numero di persone affette dal virus. Gli interventi di contenimento sono stati presi tutti e rapidamente, inoltre c’è da considerare l’alto numero di vaccinati che comunque anche in caso infezione questa dovrebbe essere con sintomi assenti o leggeri. 


L’appello
L’appello è sempre quello di rispettare le poche ma essenziali regole sempre: uso della mascherina al chiuso, distanziamento e igienizzazione frequente delle mani. Per il resto la presenza del virus nella zona montana è molto contenuta. Sono fermi da qualche giorno a 34 i positivi a Roccafluvione, comune che aveva visto la formazione di un cluster con una rapida impennata verso l’alto di contagi legata alla scuola. Buona la situazione altrove. Nulla a Montemonaco, Force, Montedinove, Rotella, Arquata, Acquasanta, Palmiano, meno di 5 a Montegallo e solo 5 a Montalto delle Marche e Amandola, zero a Montefortino, Montefalcone Appennino, Smerillo, mentre i positivi sono saliti a 13 a Santa Vittoria in Matenano. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA