Marco, papà di Gimbo: «In qualifica molto male, in finale non ha sbagliato proprio niente». E su Instagram un siparietto con Zaytsev

Lunedì 2 Agosto 2021 di Luca Regini
Una foto di archivio di Gianmarco Tamberi con il papà Marco

«È stata una roba da matti, Gianmarco è stato molto bravo, ha gestito la gara nel miglior modo possibile, non si è fatto prendere dalla foga e dalla paura di vincere e non ha sbagliato niente». Sono queste le prime parole di Marco Tamberi, papà di Gianmarco e suo allenatore, dopo il gradino più alto del podio conquistato dal figlio.

 

«Nelle qualificazioni aveva realmente fatto schifo, ma alle 9 del mattino è facile far schifo e nelle qualifiche certi meccanismi non vengono fuori, anche perché lui lì sapeva di dover saltare 2.28-2.30, mentre aveva fatto 2,33 in allenamento 4 giorni prima. Per quanto fosse una qualificazione olimpica non hai il pathos della finale, che invece mi pare ci sia stato».


La commozione del papà coach
Marco Tamberi, finalista olimpico a Mosca nel 1980 e forte di un personale di 2,28 in carriera, è stato inquadrato spesso durante la gara dalla Rai e alla fine anche lui è scoppiato in un pianto dirotto per sfogare la tensione accumulata, l’abbraccio con il figlio è avvenuto solo diversi minuti dopo la conclusione della gara. 


L’ansia di Chiara
Chiara Bontempi, fidanzata storica di Gianmarco (i due stanno insieme da 12 anni), e ormai sposa promessa, era invece a Tokyo, essendosi aggregata all’ultimo momento alla già scarna spedizione olimpica, resa poi scheletrica dalle restrizioni anti-covid, e ha vissuto la gara in tv da Casa Italia, non potendo entrare allo stadio, dove invece c’era (in curva) papà Marco. In mixed zone Tamberi ha confessato ad alcuni giornalisti un toccante scambio di messaggini con Chiara prima della gara: «Sono tesissima, ho sempre le lacrime agli occhi, spero che vada tutto bene» ha scritto lei. E Gimbo le ha risposto: «Tu pensa a goderti la gara in tv, al resto penso io».


Gianluca fa festa
Gianluca Tamberi, fratello di Gianmarco, ex modello (vinse anche un concorso di bellezza) attore dilettante (ha recitato anche in Don Matteo) e discreto lanciatore di giavellotto, ha seguito la gara con gli amici suoi e di Gimbo, evitando di comparire ma facendosi poi fotografare con la famosa Mezzabarba. Evidentemente il gioco era di sostituire Gianmarco in quanto portatori dello scaramantico look.


Le premiazioni e il ritorno
Tornando a Tokyo, oggi ci saranno le premiazioni del salto in alto e dei 100 metri, a partire dalle ore 12 (diretta tv su Raidue), poi in teoria Tamberi dovrebbe subito ripartire per l’Italia, ma non è affatto escluso che i programmi cambino e che il viaggio slitti. Inoltre non è chiaro se, una volta sbarcato a Roma, il neocampione olimpico verrà immediatamente ricevuto al Quirinale dal Presidente Mattarella e a palazzo Chigi dal Presidente del Consiglio Draghi, che ieri ha parlato con Tamberi al cellulare direttamente in pista. Di sicuro per Tamberi, che tra l’altro riceverà un’onoreficienza ufficiale, la vita sta per cambiare parecchio. Intanto ieri Tamberi ha postato su Instagram due “storie” in cui scherza insieme a Jacobs, neo campione olimpico anche lui, e poi scherza con le valigie di Ivan Zaytsev, capitano della nazionale di pallavolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 15:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA