Il Picciolo di rame, fascino medievale
per un mix di sapori antichi e deliziosi

Il Picciolo di rame, fascino
medievale per un mix
di sapori antichi e deliziosi
CALDAROLA - Storie e aneddoti profumati di cibo e vino si intrecciano in questo ristorantino dal fascino medioevale ospitato in un frantoio del Cinquecento, nella torre della cinta muraria del Castello di Vestignano, a Caldarola. Il menu, in tema con gli arredi, rispecchia perfettamente la storia del locale: oltre alla cucina territoriale del passato, il titolare Silvano Scalzini propone, a volte, escursioni culinarie nel Rinascimento e nel secolo scorso. Un mix di sapori antichi e moderni, dai “quadrucci pilusi” alla zuppa di lenticchie, il buon lesso del cardinale o il cargione con tartufo, una sorta di raviolo gigante accompagnato da salsa al latte, parmigiano, tartufo e maggiorana. Il prezzo di una degustazione di 12 portate è di 30 euro. Appena 25 sono invece i posti a sedere: motivo in più, oltre all’ottima cucina, per prenotare la visita.
Info Il picciolo di rame, località Castello di Vestignano Caldarola - 3483316588
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Settembre 2017, 12:35 - Ultimo aggiornamento: 16-09-2017 12:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO