Soldi e gioielli? No, grazie. I ladri alcolisti razziano vino e liquori nelle seconde case

Martedì 29 Settembre 2020 di Angelo Parlani
Apecchio, soldi e gioielli? No, grazie. I ladri alcolisti razziano vino e liquori nelle seconde case

APECCHIO - Non più soldi e oggetti d’oro, ma solo bottiglie di liquori e di vino.

LEGGI ANCHE:
Saliscendi coronavirus nelle Marche, ma il rialzo della Fase 3 non riempie i reparti

Ruba al supermercato e infila tutto nello zaino della figlioletta di 10 anni: mamma nei guai

Ladri amanti di bevande alcoliche ad Apecchio, dove in tre notti hanno visitato altrettanti casolari di campagna, che fungono per i proprietari da seconde case, adibite anche ad allevare animali da cortile e sporadicamente frequentate per qualche ora, di giorno.

 
La prima intrusione venerdì notte in una fattoria lontana dal paese e ben nascosta a improbabili passanti. Un vetro rotto di una piccola finestra ad allarmare il padrone della casa con la scoperta di due bottiglie di vino e di liquori che non sono ritornate al conto. Per il resto tutto in ordine. Sabato sempre nel profondo della notte, altro casolare visitato sempre lontano da Apecchio. Pure qui solito sistema dei vetri rotti, danni a qualche suppellettile e bottiglie sparite. Domenica a notte fonda, i furfanti sono entrati in un altra fattoria, facendo quindi, il tris di “prelievi”, di bottiglie con danni. Solo ragazzate? Visto il bottino lo farebbe supporre e ai detentori di seconde case non rimane, perciò, di “spogliarle” dalle varie bottiglie tenute in vetrina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA