Fiamme nella notte, danneggiato un bar. Tra le cause c’è l’ipotesi del dolo

I danni causati dalle fiamme
I danni causati dalle fiamme
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Luglio 2020, 07:30

CIVITANOVA - Fiamme al bar Convitto, l’ipotesi è che dietro ci sia la mano di qualcuno. La proprietaria del locale che si trova dietro all’ex liceo scientifico ha più di un dubbio: «Servono le telecamere, non è possibile andare avanti così - commenta sconsolata -. Questo era un quartiere tranquillo, dopo lo stop dovuto all’emergenza Covid è davvero difficile ripartire. Ed ora pure questa».

 
L’episodio è avvenuto l’altra notte, pochi minuti dopo mezzanotte, quando alcuni residenti che vivono nelle vicinanze del bar, in via Matteo Ricci, zona Quattro Marine, hanno allertato il 115. Era in corso, infatti, un incendio che stava interessando la parte esterna del locale, in un piccolo corridoio a destra dell’entrata del bar.

In fiamme un tendone parasole, una finestra, alcune sedie e infissi in legno, tra cui una panchina. Per fortuna il grosso dell’incendio è rimasto circoscritto alla parte esterna. 

 La proprietà Monica Petre ricostruisce la nottata. «Ho chiuso intorno alle 23 - ha raccontato - e a mezzanotte e un quarto circa sono venuti dei vicini a bussarmi a casa. Vivo a due passi dal bar. Mi sono venuti a chiamare dicendo che il bar stava andando a fuoco. Ancora non ho idea di quanto possano essere i danni. E non mi spiego neppure chi possa essere stato. Forse un dispetto, ma non so nemmeno cosa pensare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA