Bretella Corva e via della Tecnologia, nuova luce per evitare gli incidenti. Ecco come si farà l'intervento

Mercoledì 22 Dicembre 2021 di Sonia Amaolo
La bretella della Corva in costruzione

PORTO SANT’ELPIDIO - Centomila euro per illuminare la bretella della Corva e via della Tecnologia. La giunta ha deliberato e si procede con l’impianto di illuminazione nei due tratti come previsto nel programma triennale delle opere pubbliche 2021-2023. Del progetto esecutivo si è occupato il geometra comunale, Simone Principi. Si tratta di installare 33 pali di pubblica illuminazione in via della Tecnologia e 7 alla bretella della Corva, con armature doppie a led e sostegni da rinforzare sulla parte a valle del viadotto autostradale, inserendo un’armatura stradale per illuminare la pista pedonale e la ciclabile.

 

Si tratta di un importante intervento che mira pure alla sicurezza stradale visto che una buona illuminazione è un’ottima prevenzione degli incidenti.


I raccordi
Si tratta di due raccordi molto importanti, uno al quartiere San Filippo, in prossimità della zona industriale e del casello autostradale, l’altro collega la parte ovest con la parte est di Porto Sant’Elpidio in Centro. L’intervento si inserisce in un contesto del tutto nuovo per Porto Sant’Elpidio con il servizio d’illuminazione esternalizzato dal primo di novembre.

Enel X gestisce l’illuminazione pubblica per un canone di circa sei milioni e 400 mila euro in 9 anni. Allo scopo sono stati impegnati per quest’anno 147 mila euro, per coprire il servizio fino al 31 dicembre. La convenzione per la gestione è affidata in subappalto alla rete temporanea di imprese Mariani Srl ed Eredi Paci Gerardo Srl.

A febbraio si cominceranno a sostituire tutte le lampade non ancora a led e si andranno a potenziare altre zone in ombra, come i tratti della statale Adriatica 16, in via Cavour (nord) e in via Mazzini (sud). Secondo il sindaco Nazareno Franchellucci con la gestione esternalizzata due sono gli aspetti positivi, e migliorativi del servizio. Intanto si potranno segnalare al numero verde guasti o disservizi con la garanzia d’intervento immediato per situazioni che possono verificarsi, un lampione spento, ad esempio. 


La riqualificazione
L’altro aspetto positivo, a sentire il sindaco, è che «il lavoro che verrà fatto permetterà una riqualificazione complessiva energetica di tutti i punti luce della città». L’obiettivo è avere le luci a led su tutta Porto Sant’Elpidio, andando a potenziare l’illuminazione dove lampade a led ci sono ma fanno poca luce, dunque in quei casi va potenziato il servizio, e parliamo delle zone a nord e a sud della statale. 


Il cantiere
I lavori, dicevamo, partiranno a febbraio. Si andrà avanti fino alla sostituzione totale dei punti luce che dovrebbe comportare, a sentire l’amministrazione «un enorme risparmio energetico e un risparmio importante in termini di potenza». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA