Rifugio sui monti Sibillini, revocata la gestione: "Quei giovani hanno lasciato il lavoro per seguirlo"

Martedì 27 Aprile 2021
Rifugio sui monti Sibillini, revocata la gestione: "Quei giovani hanno lasciato il lavoro per seguirlo"

MONTEFORTINO - Finisce in consiglio comunale la revoca del contratto di locazione all’attuale gestore del rifugio Rubbiano da parte dell’amministrazione comunale fortinese.

 

 

Infatti il gruppo consiliare di minoranza “Ama il tuo paese-Montefortino” col capogruppo Francesco Gradozzi, ha inoltrato un’interrogazione con risposta scritta e orale, con la quale chiede al sindaco la revoca della deliberazione comunale con la quale è stato risolto il contratto, al fine di permettere la continuazione dell’attività turistica ricettiva.
«Ci chiediamo, come molti cittadini – dicono i consiglieri di minoranza - perché chi ha il coraggio di aprire un’attività turistica non viene incentivato e premiato, invece di essere intralciato con cavilli burocratici. I giovani gestori pur avendo un lavoro stabile - continuano i consiglieri – l’hanno lasciato per condurre una struttura dove hanno dovuto spendere forze e denaro, per rimettere in piedi il rifugio ormai in decadenza perché chiuso dal 2016 a causa del sisma. L’attività era partita bene, con grande affluenza, tanto da diventare un punto di riferimento per i turisti che frequentano i Sibillini e soprattutto le Gole dell’Infernaccio e l’Eremo di San Leonardo. Abbiamo notato - concludono i consiglieri - che la delibera di giunta comunale dell’8 aprile, con l’importo della polizza a garanzia della copertura dei danni dell’immobile di 60mila euro, è stata successivamente corretta il 17 aprile, sul sito del comune, con la cifra di 600mila euro, e questo ci sembra di enorme gravità. Daremo massima attenzione allo svolgimento della vicenda». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA