Terremoto nella lista Libera: Barlocci e Spalvieri vanno via. Ecco cosa succede

Terremoto nella lista Libera: Barlocci e Spalvieri vanno via. Ecco cosa succede
Terremoto nella lista Libera: Barlocci e Spalvieri vanno via. Ecco cosa succede
di Alessandra Clementi
3 Minuti di Lettura
Domenica 27 Febbraio 2022, 05:30

SAN BENEDETTO -  Tsunami in Libera che perde due pedine, Barlocci e Spalvieri sbattono la porta e se ne vanno. Scosse telluriche in maggioranza. Nel giro di 24 ore la lista Libera perde il consigliere comunale Luciana Barlocci e la coordinatrice Ilde Spalvieri. Sotto accusa il capogruppo Stefano Gaetani, mentre il sindaco Spazzafumo sarebbe andato su tutte le furie. 

 


«Mi sentivo più affine alla lista dei giovani di Rivoluzione civica- spiega Barlocci – sono in stretto contatto con Simone De Vecchis condividendo con lui l’esperienza in Provincia, così come da sempre seguo il sociale e il lavoro dell’assessore Sanguigni. In Libera c’è stato qualche screzio ma a spingermi a questa decisione è stato proprio il fatto che in Rivoluzione c’è un gruppo più attivo. Il sindaco può contare sulla mia fedeltà e lui lo sa bene». Ma il primo cittadino non avrebbe preso benissimo questo passaggio e nella mattinata di ieri si è incontrato con gli esponenti di Libera contestando soprattutto il metodo adottato, visto che avrebbe appreso delle dimissioni di Barlocci da Libera dopo che erano state protocollate e domani è previsto un incontro ufficiale di Libera con il sindaco. Barlocci che è stata accolta a braccia aperte dal capogruppo Simone De Vecchis il quale dichiara: «La proficua cooperazione intrapresa nei primi mesi di attività, in particolare sui temi del sociale, della cultura e dello sport, ha fatto emergere la necessità, per una più efficiente e puntuale operatività, di confrontarsi e collaborare all’interno del medesimo gruppo consiliare». 

«Gaetani disse o me o Ilde e io ho tolto il disturbo», così Ilde Spalvieri candidata nella lista di Libera e nominata coordinatrice della lista da tempo non si ritrovava più con la politica portata avanti dal capogruppo Gaetani fino a decidere di andarsene. «Non siamo stati mai coinvolti nelle decisioni – spiega Spalvieri – sia al momento della scelta degli assessori così nelle nomine nelle partecipate. I contrasti con Gaetani sono iniziati già all’indomani delle elezioni, non mi sono piaciuti i suoi atteggiamenti da padre padrone. Ribadisco la mia piena fiducia nel sindaco e confido nel suo operato, ma è mancata la collegialità all’interno della lista». Il capogruppo Gaetani chiamato in causa replica: «Non ci aspettavamo queste decisioni, ma siamo delle civiche e ci può stare. Per quanto riguarda la coordinatrice Spalvieri mi dispiace ma la scelta tra me e lei l’hanno fatta i cittadini nelle urne». 

Il cambio di casacca però non si fermerebbe a Luciana Barlocci infatti anche Martina De Renzis della lista Rinascita Sambenedettese sarebbe a un passo dal convergere su Rivoluzione civica e a quel punto verrebbe seguita anche dal capogruppo Umberto Pasquali. Quest’ultimo afferma: «Alla fine credo possano rimanere anche solo due grandi liste, proprio perché i giovani tendono a convergere e fare squadra». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA