Lo spot con Gianmarco Tamberi al pennello: «San Benedetto, che meraviglia»

Giovedì 5 Maggio 2022 di Sandro Benigni
Lo spot con GianmarcoTamberi al pennello: «San Benedetto, che meraviglia»

SAN BENEDETTO  - Le Marche si affidano a Gianmarco Tamberi, oro olimpico a Tokyo di salto in alto, per promuovere la regione e le riprese sono iniziate in alcuni luoghi simbolo di San Benedetto. Ieri mattina, infatti, Tamberi e una troupe video hanno girato alcune scene del promo che nei prossimi mesi pubblicizzerà la nostra regione sui social ed è stato accolto dall’assessore comunale al turismo Cinzia Campanelli e dal direttore dell’ufficio sport Alessandro Amadio. L’atleta marchigiano si è presentato di buon mattino sulla Riviera delle Palme insieme a due videomaker che avevano il compito di girare alcune parti del video, che poi riporterà le bellezze dell’intero territorio marchigiano. 

 
Per quanto riguarda San Benedetto, la troupe con Tamberi si è soffermata sul pennello del torrente Albula, molto apprezzato dall’atleta per i suoi colori sgargianti in riva al mare e per la sua posizione molto caratteristica. Successivamente è ripartito per girare altre scene dello spot promozionale in altre località marchigiane. «Ho avuto il piacere – ha detto l’assessore Campanelli – di conoscere una persona molto alla mano, nonostante si trattasse di un campione affermato e molto simpatica. Si è trattato di un incontro informale, ma Tamberi mi ha detto di aver apprezzato molto la nostra località, specialmente in una splendida giornata di sole come quella nella quale ha girato a San Benedetto». 

L’oro olimpico subito dopo aver girato questo spot partirà per il Qatar, per prendere parte al meeting di Doha, prima tappa della Diamond League 2022. L’atleta è stato scelto dalla Regione per una nuova, mirata, campagna promozionale da sviluppare su alcuni temi specifici e sui canali social. Obiettivo è quello di allargare l’attrattività e la riconoscibilità del territorio marchigiano. «La volontà di coinvolgere Tamberi – ha affermato il presidente della Regione Francesco Acquaroli – era nata sul palco della Giornata delle Marche».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA