La paziente muore per un ictus: il suo ultimo grande gesto è la donazione degli organi

La paziente muore per un ictus: il suo ultimo grande gesto è la donazione degli organi
La paziente muore per un ictus: il suo ultimo grande gesto è la donazione degli organi
2 Minuti di Lettura
Sabato 9 Ottobre 2021, 09:36

SAN BENEDETTO - Nelle prime ore di giovedì scorso della mattina del 07-10-2021, presso lo Stabilimento Ospedaliero Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto, è stato portato a termine un prelievo multiorgano da una donatrice di 82 anni deceduta in Rianimazione per ictus emorragico.

Il rientro in classe non rialza i contagi: dimezzati i positivi al Covid. Un anno fa nello stesso periodo casi e ricoveri raddoppiati. Effetto vaccini

Sono stati prelevati il fegato, i reni e le cornee dall’equipe chirurgica del Centro Trapianti di Ancona; il fegato verrà trapiantato ad Ancona ed il rene presso il centro trapianti di Padova; uno dei reni è risultato non idoneo all’esplorazione dell’addome in sala operatoria. Le cornee sono state inviate alla Banca dei tessuti di Fabriano. «Il prelievo - ha commentato il direttore dell’Area Vasta Milani - è stato reso possibile innanzitutto grazie all’enorme gesto di altruismo e generosità dei familiari che hanno acconsentito alla procedura e, in secondo luogo, grazie alla professionalità di tutto il personale sanitario coinvolto. Impegnate l’equipe chirurgica del Centro Trapianti di Ancona, il personale del Crt Marche, del NITp di Milano, dell’Anatomia Patologica del Mazzoni di Ascoli, il 118 e il personale sanitario dell’ospedale di San Benedetto che ha efficacemente gestito una procedura lunga e complessa quale è un prelievo multi organo da cadavere a cuore battente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA