Servizi non pagati, l'Arengo al contrattacco: nel mirino mense, scuolabus e rette. Ecco quanto deve incassare

Uno scuolabus
Uno scuolabus
di Luca Marcolini
3 Minuti di Lettura
Domenica 13 Febbraio 2022, 09:00 - Ultimo aggiornamento: 13:13

ASCOLI - Scattano gli avvisi dell’Arengo per andare a recuperare coattivamente, dopo l’iscrizione a ruolo, le somme non versate nel 2021 da alcune famiglie ascolane per mense scolastiche e scuolabus. Complessivamente, la cifra da recuperare è di quasi 34mila euro, di cui più di 32mila euro per circa 8mila buoni mensa non pagati e quasi 1.800 euro di debiti accumulati per il trasporto scolastico. L’Amministrazione, dunque, non può abbassare la guardia su questo fenomeno dei mancati pagamenti di servizi scolastici da parte di molti nuclei familiari con figli che frequentano asili o scuole comunali.

 

Una brutta abitudine che aveva portato il debito delle famiglie per le mense scolastiche fino a quasi 200mila euro, poi parzialmente recuperati. E adesso, per contrastare in maniera più efficace il problema ha anche attivato una procedura di richiesta e pagamento dei buoni online, iscrivendosi a una specifica piattaforma. 

Gli uffici dell’Arengo, a seguito dei riscontri effettuati, hanno iscritto a ruolo i debiti di alcune famiglie relativi al mancato pagamento, nel 2021, dei buoni mensa utilizzati dai figli così come del servizio di trasporto scolastico. L’amministrazione, aveva inviato agli utenti debitori le lettere di sollecito pagamento. I termini previsti sono poi scaduti e diversi debitori non hanno provveduto a saldare quanto dovuto nei confronti dell’ente. Nei loro confronti, quindi, si è ora deciso di procede con l’iscrizione a ruolo dei debiti per poi avviare le procedure di recupero coattivo delle somme dovute. Somme che, per quanto riguarda la refezione scolastica, ammontano a poco più di 32mila euro. Presumibilmente corrispondenti a circa 8mila buoni mensa complessivamente utilizzati e non pagati. Si attestano, invece, intorno ai 1.800 euro i debiti relativi al mancato pagamento per il servizio scuolabus. 

Nel frattempo, l’Arengo ha adottato il nuovo sistema, proprio per scoraggiare i furbetti, che prevede i pagamenti obbligatori tramite l’utilizzo della piattaforma digitale per ricevere i servizi scolastici comunali. Per le mense, gli scuolabus e le rette di asili nido, dallo scorso gennaio, i genitori degli alunni devono registrasi nell’apposito portale Planet School e seguire le specifiche procedure richieste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA