Arquata, roulotte e auto donati
a enti e aziende terremotati

La donazione ad Arquata
La donazione ad Arquata
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2016, 13:42

ARQUATA Colpiti dalle terribili immagini del terremoto viste in tv hanno deciso di organizzare una colletta tra parenti e amici e con il ricavato hanno acquistato una roulotte che domani consegneranno di persona a un'azienda agricola terremotata di Arquata del Tronto. È la storia di un gruppo di boy scout di un paesino del Veronese, Santa Lucia di Pescantina, protagonisti di uno straordinario gesto di solidarietà. Rimasti profondamente colpiti dai danni causati dal sisma, i giovani veneti hanno deciso di rispondere anch'essi all'appello lanciato da Coldiretti per inviare mezzi nelle aree colpite e dare la possibilità agli allevatori di non abbandonare gli animali. I ragazzi hanno così promosso una raccolta di fondi e alla fine sono riusciti a comperare una roulotte di seconda mano. Dopo aver contattato la Coldiretti Ascoli-Fermo per avere un quadro della situazione, hanno scelto di consegnare il mezzo a Giancarlo Lauri,  imprenditore di Arquata che ha la casa inagibile a causa del terremoto. Domani, i boy scout partiranno da Verona per recarsi nell'azienda, in frazione Colle, dove consegneranno la roulotte. E alla presenza del vescovo Giovanni D’Ercole è stata consegnata al Comune di Arquata del Tronto una Fiat Panda 4 x 4, donata dall’associazione Amici di Padre Pio, Consorzio Stabile Medil, Marte srl e Sistemi Ingegneria. “Abbiamo donato con il cuore l’autovettura – ha dichiarato il portavoce dell’associazione Amici di Padre Pio Raffaele Gaudiano – vista l’esigenza emersa dal Comune dopo il tragico sisma. Auspichiamo ulteriore collaborazione e rimaniamo disponibili per qualsiasi altro tipo di richiesta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA