Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cane legato alla catena
liberato dai carabinieri

Cane legato alla catena liberato dai carabinieri
2 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Ottobre 2014, 10:26 - Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 18:16
CAMERANO - I carabinieri di Camerano hanno sequestrato un cane labrador anziano che da diverso tempo era legato alla catena di ferro su un terrazzo.



Ne dà notizia Carla Moroni, coordinatrice delle guardie zoofile di Legambiente, ringraziando i militari per l'intervento.



"Dopo che era giunta una segnalazione a Legambiente che denunciava lo stato di detenzione del povero animale - scrive Moroni -, le guardie zoofile hanno iniziato fin da subito ad effettuare diversi sopralluoghi per verificare se effettivamente il cane si trovava in questa situazione.



"Le guardie zoofile - aggiunge Moroni - hanno potuto constatare che il cane viveva per l'intera giornata legato alla catena agganciata al terrazzo di casa, senza che avesse la possibilità di muoversi ed era costretto a fare i propri bisogni sul terrazzo provocando, tra l'altro, inconvenienti igienico- sanitari".



Il cane appariva molto magro, aveva problemi di deambulazione e sul corpo apparivano piaghe da decubito. Adesso Fox , così si chiama il cane, è stato trasferito presso il canile sanitario e il proprietario rischia di essere denunciato per maltrattamento.



"Purtroppo - è la conclusione di Moroni - ancora assistiamo a questi tristi eventi a danno degli animali. Vorrei sottolineare che tutti gli animali sono esseri senzienti, devono essere paragonati a dei compagni di vita, e a loro devono essere dedicati cure e affetto, tutti elementi che a Fox sono venuti a mancare".



Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO



© RIPRODUZIONE RISERVATA