Caccia ai monumenti gemelli, Statua
della Liberta: Parigi sfida New York

Caccia ai monumenti gemelli
Parigi sfida New York
sulla Statua della Libertà
di Martina Marinangeli
 Si dice che ognuno di noi abbia almeno sette sosia nel mondo, persone del tutto simili nell’aspetto, ma collocate in posti geografici diversi. È quello che accade anche a molti dei più famosi monumenti, icone di città che però hanno gemelli diversi in altre latitudini. Se diciamo Notre Dame, ad esempio, pensiamo subito a Parigi, ma ne esiste una copia quasi identica in Vietnam, e ce n’è un’altra ancora in Svizzera. E che dire della Statua della Libertà, simbolo indiscusso della città di New York? Sebbene resti l’originale e sia molto più imponente, c’è una sua riproduzione nella capitale francese. Questo gioco di specchi non si trova solo nell’architettura, ma anche nelle opere di madre Natura: le cascate del Niagara hanno un sosia in India, meno noto, ma altrettanto maestoso e suggestivo. Il portale di viaggio TripAdvisor ha stilato un elenco dei monumenti gemelli sparsi per il mondo, ma ora sta a voi scegliere se visitare il famoso originale o la sua copia di nicchia.



La Statua della Libertà
Uno dei più noti monumenti della Grande Mela, la Statua della Libertà accoglie i turisti che arrivano dall’oceano con i suoi 93 metri di altezza e con quell’alone di magia che la circonda. Essa rappresenta un dono fatto dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886 e quindi non stupisce che la sua copia si trovi proprio a Parigi. Nella capitale francese sono presenti diverse statue della libertà, ma per l’esattezza solo una è stata costruita in modo da dirigere lo sguardo verso la sorella maggiore a New York. Si tratta di una statua alta circa 11 metri, collocata sul versante ovest dell’Île aux Cygnes e creata utilizzando lo stampo di un modello dell’originale. Due città tra le più visitate al mondo condividono quello che è diventato il simbolo della democrazia riconosciuto da tutti.
Quando pensate a una chiesa, qual è la prima che vi viene in mente? Probabilmente, la Basilica di San Pietro in Vaticano, cuore della cristianità e monumento simbolo di Roma. Al suo interno si possono ammirare le opere di alcuni dei più grandi artisti rinascimentali italiani, in primis la Pietà di Michelangelo, ma anche il colonnato esterno progettato dal Bernini lascia a bocca aperta. Un capolavoro architettonico che illumina gli occhi e l’anima, e che non poteva non ispirare altri gioielli.

E così sia
Per la costruzione della St. Paul’s Cathedral di Londra, infatti, l’architetto Sir Christopher Wren si è ispirato proprio alla Basilica di San Pietro: è l’unico edificio ecclesiastico in Inghilterra a vantare una cupola alta 111 metri e ha ospitato numerosi eventi di rilievo, come il matrimonio tra il Principe Carlo e Lady Diana e il Giubileo di Diamante della Regina. La somiglianza è davvero impressionante, ma il tocco dei grandi maestri rinascimentali rende la Basilica vaticana un unicum.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Maggio 2018, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 09-05-2018 12:58

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO