Green Carpet Fashion Awards:
Top model sì, ma con tocco bio

Green Carpet Fashion
Awards: Top model sì
ma con un tocco bio
di Martina Marinangeli
Dodici premi, consegnati in occasione della serata di gala al Teatro alla Scala di Milano, sono andati a stilisti e protagonisti del fashion che ieri sera, in occasione dei ‘Green Carpet Fashion Awards’, hanno dimostrato attenzione alla sostenibilità nella produzione delle loro collezioni. I riconoscimenti sono andati alla top brasiliana Gisele Bundechen, per il suo attivismo a favore dell’ambiente, Gucci, Brunello Cucinelli, la maison Valentino, Tom Ford, Orange Fiber e New Life, Ermenegildo Zegna, Tiziano Guardiani, Taroni, Chiara Vigo, Ilaria Venturini Fendi.

I premi
Il riconoscimento della Camera Nazionale della Moda per la sostenibilità è andato a Giorgio Armani, Miuccia Prada, Pierpaolo Piccioli e Alessandro Michele. La top model Karolina Kurkova, con cui la Salvatore Ferragamo ha un rapporto consolidato da tempo, ha indossato un abito ricamato con applicazioni floreali in organza di seta (tessuta e stampata con fibre certificate Gots, prodotte in accordo ai criteri dell’agricoltura biologica) e tessuto Orange Fiber, l’esclusiva fibra italiana brevettata e ottenuta da quel che resta delle arance dopo la spremitura, creato appositamente per l’occasione.

La sfilata
Dakota Johnson ha indossato un abito Gucci in tulle di seta organica, con ricamo in cristalli Swarovski e dettagli in ottone riconvertito sul corpetto. Clutch in tulle di seta organica con chiusura gioiello in ottone riconvertito e metallo privo di piombo, placcato in oro certificato RJC-CoC. Zoe Saldana ha indossato un abito lungo a balze in seta 100% realizzato a mano in Italia, della collezione Giorgio Armani Privé. Alessandro Cattelan, presentatore dell’evento, ha indossato un completo Giorgio Armani Made in Italy composto da giacca e pantaloni in seta e lana certificate. Ludovia Sauer ha scelto di indossare un abito in seta 100% Giorgio Armani Made in Italy. Lauren Hutton, ha indossato un completo bianco in seta 100% Giorgio Armani Made in Italy. Fendi ha partecipato alla prima edizione dei Gcfa creando un abito per l’attrice italiana Kasia Smutniak.

Le griffe
A disegnarlo Karl Lagerfeld. È stato realizzato con tessuti provenienti dagli archivi della maison Donna e Uomo di collezioni passate, ed è composto da un bustier costruito in cotone blu elettrico e da un ampia gonna a campanella in tulle nero e blu. Missoni ha vestito la bellissima Amber Valletta con un abito bespoke realizzato in seta organica certificata, prodotta da una rinomata seteria comasca, e ricamata a mano. Elisa Hosk ha indossato un abito da sera rosso in georgette di seta a certificazione organica di Alberta Ferretti. Il tessuto è stato prodotto in un setificio comasco con oltre un secolo di storia ed una grande esperienza nella lavorazione tradizionale delle sete.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 28 Settembre 2017, 15:50 - Ultimo aggiornamento: 28-09-2017 15:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO