La spaghettata organizzata dall'Avis torna dopo due anni di stop causato della pandemia

Martedì 22 Marzo 2022 di Marco Spadola
Gli amministratori comunali di Mondolfo con gli organizzatori e i collaboratori della Spaghettata di Mondolfo

MONDOLFO - Torna, dopo lo stop forzato di due anni a causa della pandemia, la tradizionale ‘Spaghettata’. Lo fa in grande stile, con un ricchissimo programma, che spazia dalla gastronomia allo sport, articolato in due giornate: sabato 2 e domenica 3 aprile. L’evento è stato presentato nella sala del consiglio dall’amministrazione comunale di Mondolfo e dall’Avis Mondolfo Marotta, insieme alle tante associazioni locali che collaborano. 

 

Mondolfo con San Costanzo
Un week-end che vedrà protagonista oltre a Mondolfo, anche San Costanzo, dove faranno tappa alcune delle iniziative sportive. Proprio per questo, accanto al sindaco Nicola Barbieri è intervenuto il collega Filippo Sorcinelli. «Siamo molto contenti di ripartire – ha esordito Barbieri – con uno degli eventi tradizionali del nostro territorio. Sport, solidarietà, enogastronomia: la Spaghettata rappresenta anche un’occasione importante di promozione. Un grande ringraziamento all’Avis e a tutti coloro che collaborano».

Confermata la formula vincente: «Anche questa 74esima edizione – ha proseguito l’assessore Raffaele Tinti – proporrà il connubio perfetto tra tradizione gastronomica, in particolare il sugo con tonno e alici alla mondolfese, entrato nell’elenco regionale dei prodotti tipici, e momenti di sport che hanno l’obiettivo di supportare iniziative sociali».

Felice di collaborare il sindaco Sorcinelli: «E’ un piacere. Ringrazio per il coinvolgimento. La bellissima Valle dei tufi accomuna i nostri territori e sarà grande protagonista di giornate all’insegna dello sport e della solidarietà». 
Ha preso poi la parola il presidente dell’Avis Walter Morbidelli: «Seppur con diverse difficoltà e restrizioni abbiamo deciso di ripartire. Fondamentale l’apporto del Comune e delle associazioni, con i quali abbiamo messo a punto un programma ricco e variegato». 

Si parte con la cicloturistica
Si partirà il sabato con la ‘Cicloturistica Valle dei tufi’, organizzata da Avis Mondolfo Bikers. Il ritrovo dalle 7.30 in piazza del Comune: «Siamo molto felici – ha sottolineato Daniele Bartolacci – di riproporre la cicloturistica. Due i percorsi, quello impegnativo da 47 chilometri e il più corto da 33, che toccheranno le zone più belle del nostro territorio». Cicloturistica che aprirà, come ha ricordato il presidente provinciale Uisp Simone Ricciatti, la Mtb Marche Cup. La domenica l’appuntamento sarà nel cuore di Mondolfo: alle 10, in piazza Borroni, la partenza della gara podistica di solidarietà per l’autismo ‘Omphalos Half Marathon.

Due diversi percorsi
Anche in questo caso sarà possibile scegliere due diversi percorsi: «Gli ultimi anni – ha continuato Massimiliano Fiorelli di Omphalos – sono stati particolarmente difficili per le famiglie con bambini autistici. Per noi sarà un momento di festa». Alle 10.30, si proseguirà con la ‘Camminata per la vita’, organizzata dall’Avis, la cui partenza è prevista dalla piazza del Comune.

Come sempre, non mancherà la presenza della Cri di Marotta Mondolfo: «Fare squadra per il bene della comunità. Tra i progetti – ha concluso il presidente Luciano Seri – l’installazione di un defibrillatore lungo la Valle dei tufi che è sempre più frequentata».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA