Sanità Marche, revocato il bando per i direttori generali: «Scelta obbligata»

L'assessore regionale alla Salute Filippo Saltamartini
L'assessore regionale alla Salute Filippo Saltamartini
2 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2022, 16:36 - Ultimo aggiornamento: 16:39

ANCONA- «Revoca dell’avviso per la formazione di un elenco unico regionale di idonei al conferimento di incarichi di direttore generale e nuovi avvisi di selezione per gli incarichi di direttore generale dell’azienda ospedaliera universitaria delle Marche e dell’Inrca». Lo ha comunicato ieri – 6 ottobre - in Consiglio regionale l'assessore alla Sanità Filippo Saltamartini.

Una scelta obbligata

La decisione, secondo quanto riportato in aula, sarebbe stata obbligata in seguito all'approvazione della legge regionale 19 del 2022 che prevede la soppressione, a decorrere dal 31 dicembre dell'Asur e la contestuale introduzione di cinque Aziende sanitarie territoriali, nonchè l'incorporazione di Marche Nord nell'est di Pesaro Urbino. La citata norma regionale contempla, tra gli Enti del servizio sanitario regionale, l’azienda ospedaliera universitaria e l’Inrca che non sono oggetto di trasformazione dell’assetto giuridico. Dunque revoca del precedente avviso unico regionale per aspiranti direttori generali, nuovo avviso di selezione per l’azienda universitaria e per l’Inrca, successivamente un altro avviso per i direttori delle cinque aziende territoriali.

Ospedale di Pesaro senza medici, il reparto di maternità non riapre. Saltamartini: «Bandi a vuoto»

© RIPRODUZIONE RISERVATA