Corridonia, intrappolato nel fiume
Paura per un quindicenne

Corridonia, intrappolato nel fiume Paura per un quindicenne
2 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Luglio 2015, 20:42 - Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 18:47

CORRIDONIA - Paura ieri per un ragazzo di 15 anni rimasto incastrato nel fiume Chienti, nella zona a cavallo fra Piediripa e Corridonia Alla fine, per fortuna, tutto si è risolto per il meglio. I fatti si sono verificati intorno alle 15.30. Il ragazzo, insieme al padre, alla madre e al fratello, per cercare di combattere la calura, è andato sulle rive del fiume. In quel momento sulla improvvisata spiaggetta c’era una decina di persone.

Il giovane è andato in acqua per rinfrescarsi, quando il piede gli è rimasto incastrato in qualcosa di metallico che lo ha bloccato. L’acqua in questi giorni non è molto alta, tanto che arrivava all’altezza del ginocchio del giovane, ma la corrente in quel punto è piuttosto intensa e ci sono stati attimi di vera apprensione. Il quindicenne ha chiesto subito aiuto e sia i genitori che le altre persone presenti si sono prodigati per cercare di tirarlo fuori da una situazione che rischiava di farsi ancora più difficile se il ragazzo fosse caduto in acqua: avrebbe rischiato, infatti, di essere trascinato via dalla corrente. Nessuno, però, è riuscito a trascinare fuori il giovane.

Sul posto sono stati chiamati anche i vigili del fuoco, la Croce Rossa e i carabinieri. Il ragazzo ha continuato a dimenarsi, cercando di liberare il piede dalla morsa che lo teneva bloccato e dopo diversi minuti, probabilmente anche grazie al fondo sabbioso, è riuscito a divincolarsi e a uscire con le proprie gambe dall’acqua e a riportarsi a riva, con il sollievo di quanti avevano assistito con comprensibile preoccupazione alla scena. Quando i vigili del fuoco e la Croce Rossa sono arrivati, il quindicenne era ormai in salvo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA