Nuovo ponte sul Chienti in via Einaudi: definito anche il tracciato della bretella. Ecco come procede l'iter

Nuovo ponte sul Chienti in via Einaudi: definito anche il tracciato della bretella. Ecco come procede l'iter
Nuovo ponte sul Chienti in via Einaudi: definito anche il tracciato della bretella. Ecco come procede l'iter
di Emanuele Pagnanini
3 Minuti di Lettura
Martedì 7 Giugno 2022, 08:11

CIVITANOVA  - Ponte sul Chienti all’altezza di via Einaudi, ieri nuova riunione propedeutica alla realizzazione del progetto. È stato scelto il tracciato dove dovrà sorgere la bretella di collegamento tra Civitanova e Porto Sant’Elpidio, all’altezza di Bivio Cascinare. Si è comunque ancora nella fase della fattibilità. 


Compiuta la scelta del tracciato, la Regione dovrà definire il progetto da porre a base di gara per la realizzazione dell’opera. Ieri, nella sala giunta di Palazzo Sforza, si sono riuniti il presidente della Regione Francesco Acquaroli, il deputato Simone Baldelli, i sindaci di Civitanova, Fabrizio Ciarapica e Sant’Elpidio a Mare, Alessio Terenzi, il vicesindaco di Porto Sant’Elpidio Daniele Stacchietti e tecnici regionali. Nel corso dell’incontro sono state valutate diverse soluzioni sul tracciato della bretella che, prolungando via Einaudi, oltrepasserà il Chienti ed entrerà in provincia di Fermo. Qui la fase più complessa con l’innesto della strada sulla viabilità esistente (la strada provinciale che collega la zona del centro commerciale di Porto Sant’Elpidio con Bivio Cascinare).

L’obiettivo è quello di snellire il traffico tra superstrada 77 e statale 16 proprio nel tratto tra Civitanova e Porto Sant’Elpidio. Con questa bretella, uscendo dalla superstrada al casello di Civitanova Ovest si può andare a Nord e prendere l’autostrada (come ora) ma anche a Sud e andare verso Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a mare. Lo scorso novembre, sempre a Civitanova, venne presentato il masterplan dell’opera, cioè l’indirizzo strategico della Regione.

L’intenzione è quella di utilizzare il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (Fsc), con cui lo Stato finanzia aree sotto utilizzate. Prima, però, bisogna redigere il progetto per il quale la Regione Marche ha bandito una gara stanziando 1,2 milioni. L’idea di un uscita ad Ovest di Civitanova verso Porto Sant’Elpidio con un nuovo ponte sul Chienti ha ormai 15 anni. L’allora giunta Marinelli ipotizzò di dividere i costi tra i Comuni interessati e inserendo il ponte fra gli oneri di urbanizzazione dei nuovi lotti commerciali, senza riuscire ad arrivare ad una progettazione e a finanziamenti certi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA