L'imprenditore Gallo svela il progetto: «Hotel, appartamenti e ristoranti: costruiremo un resort all’avanguardia»

Domenica 11 Luglio 2021 di Giulia Sancricca
Eugenio Gallo

PORTO RECANATI - «Porto Recanati è il cuore di un progetto turistico che guarda alle potenzialità della riviera del Conero e dell’intera regione». Il gruppo che fa capo agli imprenditori Eros Cecconi, Giuseppe Galimberti ed Eugenio Gallo e che si occuperà di realizzare il nuovo villaggio turistico nella zona di Scossici, in via dei Sorbelli, annuncia di essere al lavoro per stilare il progetto relativo all’insediamento Komaros. 

 

 

Dopo che la giunta, con una delibera, ha approvato il piano attuativo relativo alla lottizzazione, ora il gruppo è all’opera per pensare al villaggio del futuro. «Stiamo già lavorando - dice Eugenio Gallo - ma ci concentreremo in maniera più intensa alla fine dell’estate. Il lavoro sarà diviso in due stralci: la prima parte relativa all’hotel e ai servizi con piscine e spazi riservati all’intrattenimento; l’altra, invece, riguarderà la costruzione degli appartamenti. Inizialmente avevamo pensato ad un hotel con circa 40 camere, ma ora stiamo valutando tutti gli spazi e credo che ne faremo almeno 60, insieme ad un cospicuo numero di appartamenti che si aggiungeranno in seguito. Dopo l’estate - dice - stipuleremo la convenzione con il Comune e poi avremo un anno per partire con i lavori. Auspichiamo - annuncia - di veder terminato e operativo l’hotel, insieme alla prima parte dei servizi, entro un paio di anni, ma alla base del progetto c’è la volontà di fare le cose in modo oculato e organizzato. Non appena il primo stralcio sarà terminato cominceremo subito con l’attività ricettiva, mentre si lavorerà alla seconda parte della costruzione. Abbiamo le idee abbastanza chiare - confida - ma dobbiamo definire tutto: lo stiamo facendo insieme a più tecnici per dar vita ad un resort all’avanguardia, che risponda alle esigenze dei turisti». Se, infatti, da un lato la pandemia ha cambiato il modo di vivere la vacanza, dall’altro ha dato una forte spinta al turismo di prossimità ed il gruppo ne è la testimonianza con i numeri che registra nelle altre realtà ricettive della zona. 

«Il nostro è un investimento che guarda all’evoluzione del mercato turistico - annuncia Gallo - ed è legato all’esigenza di avere alloggi confortevoli e servizi di massima qualità. I clienti sono sempre più affascinati dal nostro territorio e da strutture moderne in grado di offrire un grande numero di servizi: per questo riserveremo tanto spazio alle piscine, ai ristoranti, alle attività, tutto in chiave moderna». Fiducia nel futuro, nella città e nella regione, ma anche occhi attenti agli investimenti: «Puntare su Porto Recanati significa affidarle il cuore di un progetto ambizioso - conclude - rivolto al turismo di tutta la regione».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA