Folli gare con le mini car: i giovanissimi si sfidano nelle notti da "Fast and furious"

Giovedì 26 Agosto 2021 di Marco Pagliariccio
Folli gare con le mini car: i giovanissimi si sfidano nelle notti da "Fast and furious"

MORROVALLE - Fast and Furious in salsa morrovallese. Diversi cittadini di Trodica, in particolare quelli della zona della stazione e dintorni, lamentano da tempo il fatto che durante la notte non è raro che i lunghi rettilinei del quartiere si trasformino in vere e proprie piste dove giovani, a volte giovanissimi, si sfidano in gare molto pericolose. 

Contagi, ricoveri e attese, lievita il post Ferragosto. Il traino dei grandi centri per la diffusione del Covid

 

Il caso 

L’ultima segnalazione è di qualche giorno fa, quando un residente di via Brodolini si è trovato davanti diverse minicar schierate sull’asfalto pronte al via per delle gare di velocità in pieno centro urbano. «Macchine 50 di cilindrata, stereo a palla, spesso andando anche contromano, c’era addirittura un bambino con un cappello pronto a dare lo start», rimarca l’uomo trovatosi di fronte la scena in questione. Ma solo qualche giorno prima la stessa situazione si era verificata nella vicina via Michelangelo. Per fortuna finora non si sono registrati incidenti o danni importanti, ma rombi e schiamazzi nel corso delle ultime settimane si sono sentiti fino alla vicina Villa San Filippo. Senza contare i rischi legati alla sicurezza sia per i giovanissimi conducenti che per le persone e le cose che si trovano sul loro cammino. La questione delle corse clandestine a bordo di questi mezzi di trasporto, che stanno facendo sempre più breccia tra i giovanissimi come alternativa a motorini e scooter, era esplosa un paio d’anni fa nel Napoletano, quando si scoprì che gruppi molto folti di ragazzini, a volte a malapena adolescenti, si davano appuntamento via Whatsapp ogni sera per sfidarsi a bordo delle loro auto in miniatura. 

Le norme 

Auto che dovrebbero essere tutt’altro che bolidi, visto che la legge impone che non possano superare i 45 chilometri orari. Ma, come per i motorini, spesso e volentieri i ragazzi trovano il modo per modificare le prestazioni delle loro vetture facendole arrivare a velocità considerevolmente maggiori. Con tutto ciò che ne consegue sul fronte della sicurezza per loro stessi e per gli altri. Per quanto riguarda gli episodi avvenuti nella frazione di Trodica di Morrovalle, diverse sono state le segnalazioni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA