Discarica abusiva con rottami e batterie esauste: sigilli della Finanza a terreno e fabbricato

Giovedì 16 Gennaio 2020
Rapagnano, discarica abusiva con rottami e batterie esauste: sigilli della Finanza a terreno e fabbricato

RAPAGNANO - L’inizio del 2020 vede la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Fermo impegnata nel delicato settore del rispetto delle normative a tutela dell’ambiente. I militari del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria hanno sottoposto a sequestro, coordinati dall’Autorità Giudiziaria di Fermo, un terreno con annesso fabbricato in cui sono stati rinvenuti numerosi rifiuti di vario genere abbandonati in una sorta di discarica abusiva. 

LEGGI ANCHE:
Olio pugliese vecchio rivenduto come nuovo e prodotto nelle Marche: padre e figlio nei guai

Il figlio si ferisce: «Ma alla guardia medica non avevano cerotti e disinfettante»

I finanzieri hanno usato anche sistemi satellitari di mappatura delle aree, su tutto il territorio provinciale, che hanno consentito l’individuazione del terreno successivamente sequestrato. Il lotto di terreno individuato, di circa 200 mq, è ubicato lungo la via Faleriense, nel Comune di Rapagnano. Al suo interno le Fiamme gialle fermane hanno rinvenuto rottami ferrosi, pneumatici, batterie esauste, bidoni di ferro e altre tipologie di rifiuti, alcuni in evidente stato di decomposizione tanto da far apparire il tutto una vera e propria discarica a cielo aperto. Segnalato alla competente autorità giudiziaria il proprietario del terreno, un uomo di nazionalità Italiana di anni 71. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA