Ponte di festa, amara sorpresa: manca la guardia medica. L'ira dei cittadini, tante polemiche

Ponte di festa, amara sorpresa: manca la guardia medica. L'ira dei cittadini, tante polemiche
Ponte di festa, amara sorpresa: manca la guardia medica. L'ira dei cittadini, tante polemiche
3 Minuti di Lettura
Sabato 4 Giugno 2022, 05:25

PORTO SANT’ELPIDIO  - Senza guardia medica alla Croce Verde di Porto Sant’Elpidio, tutti dirottati a Sant’Elpidio a Mare. Il presidio di via Del Palo è sommerso di telefonate e proteste. I cittadini sono costretti a spostarsi in un’altra città per una cura. La situazione è ingestibile per un Comune di 27mila abitanti, più i turisti che stanno a mano a 

 
Il sindaco Nazareno Franchellucci ritiene intollerabile il vuoto di presidio dalle ore 10 del 1° giugno alle ore 20 del 5 giugno. Proprio a cavallo dei giorni del ponte di festa. «Da mesi tengo il controllo della situazione e mi rendo conto delle troppe volte in cui viene a mancare in toto la copertura - dice il primo cittadino facendo il punto sul caso -: non posso più tacere, anche pubblicamente, davanti al buco di presidio di 5 giorni. Diverse settimane fa ho condiviso la problematica con il direttore d’Area vasta di Fermo Roberto Grinta, che ringrazio per la disponibilità, abbiamo affrontato il problema ma la sua è una posizione molto vincolata al numero di medici di medicina generale a disposizione per riuscire a coprire il servizio e, per legge, il presidio di Sant’Elpidio a Mare non può essere mai scoperto».


Secondo Franchellucci il perdurare della questione, però, «e i buchi come in questo ponte di festa, mi preoccupano. Una città come la nostra resta sempre più sguarnita di assistenza e in questi giorni non potrà garantire una visita domiciliare in caso di necessità». Il primo cittadino sollecita le istituzioni a fare qualcosa: «Mi appello ai nostri rappresentanti regionali affinché possano rapidamente mettere mano alla situazione che ci vede in grande difficoltà. Una situazione che giudico inammissibile, se penso che ci saranno altri 10 giorni questo mese con fasce orarie senza assistenza, compresi due fine settimana. Affronterò il problema nella prossima Conferenza dei sindaci».


Alla Croce Verde stanno facendo incetta di proteste della popolazione che chiede una guardia medica e non la trova. In via del Palo emerge tutta la drammaticità del momento. Aldilà della disponibilità dei referenti in campo sanitario, è il momento di passare dalle parole ai fatti. Le soluzioni non ammettono chiacchiere visto che si tratta di garantire un servizio sanitario importante tra l’altro in una città che è la seconda della prprovincia per numero di abitanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA