L’ex cinema Excelsior vede la luce: la questione sarà in consiglio comunale a fine mese

Giovedì 13 Gennaio 2022 di Serena Murri
L ex cinema Excelsior vede la luce: la questione sarà in consiglio comunale a fine mese

PORTO SAN GIORGIO  - Prendono corpo i progetti più importanti del mandato Loira. Alcuni progetti sono quelli ai quali l’amministrazione Loira ha lavorato negli ultimi 5 anni, altri saranno il frutto di fondi ai quali l’amministrazione puntava, per realizzazioni importanti come lungomare Gramsci. Di recente è infatti arrivata conferma dei 5 milioni di euro di fondi ministeriali assegnati per Porto San Giorgio. Il finanziamento ottenuto, per la città rivierasca significa 1 milione da investire nell’immobile di via Respighi e 4 milioni da utilizzare per il restyling del lungomare.

 


Un milione sarà così investito nei mini alloggi del Comune in via delle Regioni, una struttura fortemente danneggiata che fino adesso ha accolto la comunità Gruppo famiglia. Negli ultimi anni nei locali sono state rilevate carenze strutturali importanti, all’uscita del bando l’amministrazione ha pensato di utilizzare la cifra per una struttura che ha una funzione importante da un punto di vista sociale, sia per chi è in grave difficoltà economica sia per casi di disabilità psichica. I locali, con un nuovo regolamento verranno destinati ad un progetto di condominio solidale. I restanti 4 milioni, saranno la prima cifra significativa a disposizione che potrebbe servire a realizzare il primo stralcio del progetto di fattibilità tecnica economica già firmato e precedentemente realizzato dal Comune -anche al fine dell’ottenimento di fondi come questo- che partirà dal lungomare sud, essendo una riqualificazione che -in ogni caso- potrà svilupparsi attorno alla pista ciclabile.

Un altro progetto importante per la città che arriverà nel prossimo consiglio comunale di fine mese, sarà l’ex cinema Excelsior. Mancano gli ultimi dettagli formali da parte della Soprintendenza - dettagli inerenti alla demolizione- e le ultime modifiche alla convenzione inerente al progetto, con oggi se ne discuterà anche in maggioranza. L’iter relativo alle due varianti urbanistiche da portare a termine sarà complesso, con ulteriori tre passaggi in Consiglio comunale , per questo presumibilmente i cantieri partiranno dopo la fine del mandato di questa amministrazione che in ogni caso ha fatto la differenza e ha sciolto i nodi inerenti alla questione. 


«Era importante -ha sottolineato il sindaco Loira- obbligare la proprietà a stabilire il futuro e a stabilire il destino dell’immobile. Abbiamo stabilito quello che sarà di questo immobile, cristallizzando l’accordo con il privato, salvaguardando l’aspetto architettonico e l’aspetto riguardante la sala che sarà messa a disposizione del pubblico che sarà una sala multifunzione, destinata a proiezioni e congressi. Inoltre, ci siamo assicurati che il privato finanzi questa sala per la somma di 70 mila euro, consegnandola arredata e completa degli impianti utili al suo funzionamento. Allo stesso modo, ci sarà l’impegno da parte della proprietà Cinematografica S.r.l. Al rifacimento di piazza delle Marine per l’importo di 180 mila euro». Con la seconda variante, si provvederà al cambio di destinazione per i lotti di via XX Settembre che diventeranno da turistico ricettivi a residenziali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA