Inaugurata la rotatoria con le telecamere: il traffico adesso è sotto controllo

Inaugurata la rotatoria con le telecamere: il traffico adesso è sotto controllo
Inaugurata la rotatoria con le telecamere: il traffico adesso è sotto controllo
di Serena Murri
3 Minuti di Lettura
Domenica 6 Marzo 2022, 08:35

PETRITOLI  - Inaugurata la nuova rotatoria di Valmir a Petritoli. L’attesa infrastruttura viaria, iniziata lo scorso ottobre è stata aperta al traffico il 22 febbraio. L’opera, inaugurata ieri mattina alla presenza delle autorità, è il frutto della collaborazione di più enti, 70 mila euro dalla Regione, 50 mila dal Comune e 50 mila dalla Provincia, oltre all’Anas per la progettazione, per un totale di 170 mila euro. Una grande soddisfazione per la realizzazione di quest’opera da parte del sindaco, Luca Pezzani presente assieme all’assessore Marco Vesprini.

 


«Un’opera che era attesa da questa comunità da più di 20 anni -ha ricordato Luca Pezzani- che ha come finalità quella di migliorare l’afflusso del traffico oltre alla sicurezza nelle ore notturne, facendo da deterrente per le alte velocità. Ci tenevamo a fare un’opera che fosse bella. Mancano gli ultimi 30 metri di ringhiera e l’aspetto estetico. Non verranno utilizzati sponsor perché a vietarlo è il codice della strada, cosa che ci dispiace dato che molte attività ci avevano offerto la loro collaborazione. Lo spazio dovremo allestirlo noi, come comune». Settimana prossima partirà l’installazione della videosorveglianza, con telecamere OCR per la lettura delle targhe in tutte e quattro le direzioni e due telecamere panoramiche per il controllo del territorio, così verrà migliorata la sicurezza dal punto di vista dell’ordine pubblico. «Quest’opera sarà preludio di una progettazione più ampia -ha concluso Pezzani- lo sviluppo della zona che c’è stato in questi anni, deve essere accompagnato da un miglioramento di tutte le infrastrutture, come la vicina piazza Primo maggio».

L’opera, realizzata a cavallo di due amministrazioni sia, regionale che provinciale, è stata iniziata lo scorso ottobre e terminata con l’apertura al traffico il 22 febbraio. L’infrastruttura è stata finanziata dall’amministrazione regionale precedente, era infatti presente il consigliere regionale Fabrizio Cesetti per l’inaugurazione dell’opera «di sicurezza e di agibilità. Una struttura importante realizzata con una positiva sinergia tra le istituzioni» grazie a risorse inserite nel bilancio 2020.

 La ex presidente, Moira Canigola ha aggiunto: «Abbiamo sempre cercato di lavorare sulla base delle reali necessità del territorio viste anche le scarse risorse che abbiamo sempre avuto. Abbiamo ritenuto che questo fosse un punto necessario, nevralgico dove intervenire sia in termini di sicurezza che in termini di viabilità». A portare a termine il progetto, la giunta regionale della quale fa parte Andrea Putzu che ha dichiarato: «Non posso che esprimere soddisfazione nel vedere la nuova viabilità della Valdaso prendere forma. Molto si dovrà fare, ci stiamo impegnando per questa strada, fulcro delle attività e dell’agricoltura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA