Due giorni di controlli lungo la costa: giovane denunciato per droga e raffica di espulsioni per i clandestini

Venerdì 7 Febbraio 2020
Due giorni di controlli lungo la costa: giovane denunciato per droga e raffica di espulsioni per i clandestini
FERMO - Ancora due giorni di intensi controlli svolti dalla Questura di Fermo, della Squadra Mobile, della Squadra Volante, della Polizia Scientifica, del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e con l’unità cinofila della Guardia di Finanza. Le verifiche straordinarie proseguono a Lido Tre Archi e a Porto San Giorgio al fine di contrastare e tentare di prevenire reati predatori, lo spaccio di sostanze stupefacenti e lo stato di clandestinità degli stranieri spesso connesso alla perpetrazione di reati. 

LEGGI ANCHE:
Il camino non tira per il forte vento: mamma, papà e due bimbi intossicati. Tutti in camera iperbarica

Volontario di 49 anni muore per spegnere un incendio: la tragedia sotto gli occhi di un collega


Nel corso dei controlli sono stati identificati alcuni stranieri, irregolari sul territorio nazionale i quali, accompagnati in Questura, dopo i necessari accertamenti  sono stati colpiti da provvedimenti amministrativi/giudiziari e nello specifico: due ventenni della Guinea e un coetaneo della Nigeria con decreto di espulsione del Prefetto e l’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale, un venticinquenne russo, denunciato per essersi trattenuto illegalmente in Italia, un uomo albanese sottoposto a una misura alternativa al trattenimento presso un Centro di Permanenza per il Rimpatrio, finalizzata al suo rientro nel Paese di origine. Nel corso dei controlli, un giovane fermano alla vista del personale della Polizia che era in procinto di identificarlo, ha tentato di disfarsi di un piccolo involucro, gettandolo sotto una autovettura in sosta. 
L’atto non sfuggiva, però, all’attenzione degli operatori i quali recuperavano l’oggetto, risultato successivamente contenere 2 grammi di sostanza stupefacente. Gli agenti hanno così deciso di effettuare una perquisizione personale e successivamente nell’abitazione del ragazzo, a Porto San Giorgio. Il fiuto del cane della Guardia di Finanza ha consentito di trovare, chiusa in un mobile di una stanza e occultata in un sacchetto, ulteriore sostanza per un peso complessivo 118,40, grammi oltre ad un bilancino digitale di precisione. La droga e il bilancino sono stati sequestrati. La perquisizione ha consentito, inoltre, il rinvenimento di più di mille euro in banconote di vario taglio. Il giovane è stato denunciato.  © RIPRODUZIONE RISERVATA