Esodo di Ferragosto, l'autostrada A14 va in tilt: weekend da incubo per chi viaggia sulla Statale

Domenica 8 Agosto 2021 di Francesca Pasquali
Esodo di Ferragosto, l'autostrada A14 va in tilt: week end da incubo per chi viaggia sulla Statale

FERMO - Un serpentone lunghissimo che procede a passo d’uomo. Quando va bene. Giornata da bollino nero, ieri, sulle strade del Fermano. In autostrada A14, non è bastato lo stop ai cantieri in galleria a scongiurare le code chilometriche. Una serie di piccoli incidenti, tutti senza gravi conseguenze, hanno peggiorato le cose, complicando una situazione già difficile di suo.

 

I timori

Scene simili sulla Statale Adriatica dove, dalla mattina, i semafori sono stati messi lampeggianti. L’esodo estivo non s’è fatto attendere. La chiusura di fabbriche e uffici, l’altro ieri, ha messo in moto le famiglie del nord Italia. Che non hanno perso tempo. E che, valigie in mano e voglia di ferie, hanno intasato le principali arterie, direzione sud. Ieri mattina, per andare da Loreto a San Benedetto ci volevano anche quattro ore. Un’eternità, sotto la calura. Non è andata meglio di pomeriggio. Dopo un paio d’ore di relativa calma, all’ora di pranzo, la carovana dei vacanzieri s’è rimessa in macchina. Altri rallentamenti e altre code.

Lo stop

E, per fortuna, non c’erano i camion, fermi dalle 8 alle 22 (oggi dalle 7 alle 22). Il tappo s’è creato dopo il casello di Porto Sant’Elpidio, dove le tre corsie dell’A14 diventano due. Tra chi la prende con filosofia e si rassegna ad aspettare, perché «ormai siamo qui», c’è chi perde la pazienza e punta l’uscita, sperando di fare prima. Invece, finisce sull’Adriatica, già in affanno di suo. Un tutt’uno di auto con le valigie sui tettini, che si mischiano a quelle dei locali e dei vacanzieri già arrivati a destinazione. Si intasano anche le vie interne di Porto San Giorgio. Un caos, fino a sera. I social si trasformano in posti virtuali dove sfogare la frustrazione. Ora dopo ora, si moltiplicano foto e video di code lunghissime, prove inconfutabili di una giornata da dimenticare sul fronte viabilità.

La strategia

Per limitare il disagio e provare a far scorrere il traffico un po’ meglio, i Comuni hanno messo lampeggianti i semafori della Statale. Ma non è bastato. Per oggi è attesa un’altra giornata di passione. L’esodo di pre-Ferragosto che, come ogni anno, mette alla prova i nervi di vacanzieri e no.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA