"Aspetto Telecom da più di un mese
Un comportamento vergognoso"

URBINO - Aspetta da più di un mese la nuova linea Telecom e non solo non ottiene risposta ma agli appuntamenti prefissati nessuno si presenta. La vicenda, che l'interessato definisce "vergognosa", viene denunciata da Massimo Mele, in una lunga e articolata mail all'indirizzo ladenuncia@corriereadriatico.it

"Vi scrivo - dice Mele in merito al comportamento vergognoso tenuto da Telecom Italia nei miei confronti. Risiedo da poco ad Urbino ed in data 17 Febbraio ho richiesto l'allacciamento di una nuova linea.

"Mi hanno fissato un appuntamento per il giorno 29 Febbraio e non si sono presentati.

"Mi hanno fissato un nuovo appuntamento per il 10 Marzo e non si sono presentati.

"Mi hanno fissato un nuovo appuntamento per il 18 Marzo e non si sono presentati.

"Mi hanno fissato un nuovo appuntamento per il 21 Marzo (oggi) e non si sono presentati.

"Ora mi hanno rifissato un nuovo appuntamento per il 23 Marzo, ma sono sicuro che non si presenteranno.

"Un'azienda concessionaria di un servizio pubblico non può permettersi simili atteggiamenti senza dover rendere conto a nessuno.

"In un paese civile simili comportamenti (penso di non essere l'unico a subirli) dovrebbero avere delle conseguenze serie, ci vorrebbero sanzioni molto pesanti per questi disservizi e per questa mancanza di rispetto.

"Il guaio è che vivo in una zona dove gli altri operatori non possono fornire nuove utenze, perché la centrale Telecom è satura e quindi non hanno linee disponibili (così dicono).

"L'altro guaio è che internet mi serve per lavorare.

"Una volta si poteva andare presso gli uffici competenti e urlare come i pazzi, quando si subivano certe angherie, ora bisogna passare giornate a parlare con gli operatori dei call center che non hanno la più pallida idea di chi sia il responsabile di queste situazioni, loro possono soltanto rispondere e inserire dati a terminale".
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Luned├Č 21 Marzo 2016, 11:57 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2016 11:57

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO