San Benedetto, Pittura e Scultura Viva
al Molo sud terminata la XIX edizione

Domenica 14 Giugno 2015
La cerimonia di Scultura Viva al Molo Sud

SAN BENEDETTO - Con la cerimonia di presentazione delle opere alla città, è terminata la diciannovesima edizione di “Pittura & Scultura Viva”. Si tratta del Simposio internazionale d’arte che dal 1996, per una settimana, porta artisti da tutto il mondo a San Benedetto per trasformare i massi frangiflutto in travertino del molo sud in opere scultoree e, da qualche anno, anche famosi pittori muralisti e street artists che si cimentano nella decorazione dei massi posti nella parte finale del molo. Alla presenza del sindaco Gaspari, dell’assessore Sorge, del consigliere Morganti, e di numerosi cittadini e turisti, Piernicola Cocchiaro, direttore artistico della manifestazione, ha presentato le sette nuove opere (quattro sculture e tre murali) di cui si è arricchito il Museo d'Arte sul Mare – MAM che ora conta 146 sculture ad alto rilievo e a tutto tondo e 17 grandi murali.

Alla cerimonia hanno anche partecipato, per illustrare brevemente il significato del lavoro svolto, gli artisti, tutti italiani, che sono stati invitati a questa rassegna 2015 . Per la sezione scultura c’erano Antonio De Marini di Giulianova, Pietro De Scisciolo di Bari, Bruno Pon di Carrara e Donato Gentili di Grottammare. Per la sezione pittura c’erano gli street artists Gio Pistone da Roma, Luca Flebo Tayebian di Grottammare e il collettivo Orticanoodles di Milano.

Proprio quest’ultimi sono già impegnati a realizzare un altro “grande muro” sulla facciata di una delle palazzine dell’Ente Regionale per l’Abitazione Pubblica di via Gronchi, nel quartiere Agraria, che accoglie anche il polo delle associazioni socio – culturali del Comune, accanto al murale già creato lo scorso anno da Zed1. Tempo permettendo, l’opera, dedicata al fumettista sambenedettese Andrea Pazienza, sarà conclusa entro sabato 20 giugno.

Ultimo aggiornamento: 15 Giugno, 10:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA