San Benedetto, troppi poveri in città
si apre una filiale della Caritas

I volontari del centro d'ascolto aperto dalla Caritas
I volontari del centro d'ascolto aperto dalla Caritas
2 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Maggio 2016, 21:56

SAN BENEDETTO - Una piccola succursale per la Caritas a Porto d'Ascoli. Sarà inaugurato lunedì sera alle 21 dal vescovo Monsignor Carlo Bresciani il nuovo Centro di Ascolto S.S. Annunziata. La struttura, realizzata a ridosso del cortile dell'oratorio della Parrocchia S.S. Annunziata di via Alfortville all'Agraria, ospiterà magazzini per la distribuzione di cibo e vestiti ed un ufficio per l'accoglienza. L'iniziativa è frutto di un'idea dell'ex direttore della Caritas Diocesana Umberto Silenzi e dell'ex parrocco della SS. Annunziata Gianni Croci (attuale direttore Caritas). 
Il progetto originale, presentato nel dicembre del 2014 alla Cei, prevedeva la realizzazione di due blocchi prefabbricati distinti, uno destinato alla distribuzione di viveri e vestiario, l'altro all'accoglienza. Il contributo Cei, 70.000 euro frutto delle donazioni dell'8 per mille, arriva cinque mesi dopo ma solo per una delle due strutture. 
Si decide così di realizzare il più grande dei due prefabbricati previsti nel progetto originale, una casetta rettangolare di 15,40 per 5,50 metri, nella quale concentrare tutte le funzioni: deposito e distribuzione di viveri e abiti e ufficio con sala di accoglienza. Il costo complessivo dei lavori è stato di 110 mila euro: al contributo Cei si sono aggiunti 30 mila euro della parrocchia della S.S. Annunziata e 10 mila euro di materiale offerto delle ditte e dei professionisti che hanno lavorato la progetto, con parcelle scontate e costi ridotti. Il nuovo edificio prefabbricato sorge a ridosso del cortile dell'oratorio parrocchiale sul terreno donato alla S.S. Annunziata dall'Asilo Merlini. Il nuovo Centro di Ascolto sarà inaugurato lunedì sera dal vescovo Bresciani. 
Intanto questo fine settimana si conclude la Festa della S.S. Annunziata, una settimana di appuntamenti religiosi e civili aperta lunedì scorso con un incontro curato dall'Azione cattolica parrocchiale dedicato ad un codice etico per gli elettori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA