Un ragazzino colpisce la mamma con il martello: era in preda a un raptus

Martedì 14 Gennaio 2020
Un ragazzino colpisce la mamma con il martello: era in preda a un raptus

FOLIGNANO - Tragedia sfiorata ieri pomeriggio a Folignano dove una mamma è stata presa a martellate dal figlio minorenne. Sono stati dei veri e propri momenti di paura quelli che si sono vissuti intorno alle 15 di ieri nella cittadina alle porte di Ascoli quando il ragazzo, in preda a un evidente stato di agitazione, ha cominciato a dare in escandescenze. Fino a quando, in preda a un raptus, il giovane ha impugnato un martello e ha sfogato la sua rabbia contro la mamma colpendola alla testa. È stata la stessa donna, a chiedere aiuto e a richiedere l’intervento del 118. 

LEGGI ANCHE:

Investito davanti all'ospedale: l'uomo muore dopo due ore di agonia. Era andato a trovare la moglie ricoverata

Giovane ubriaco fermato con una bottiglia e un coltello in strada: portato in ospedale

La centrale operativa Piceno Soccorso ha inviato un’ambulanza con il personale medico a bordo e, contestualment, ha avvertito anche i carabinieri e i vigili del fuoco di Ascoli. Una volta sul posto la donna è stata medicata e caricata sull’ambulanza per essere trasferita al pronto soccorso dell’ospedale Mazzoni dove è stata sottoposta ad accertamenti. Gli esami diagnostici hanno evidenziato un trauma cranico, tanto che la donna è stata tenuta precauzionalmente in osservazione sebbene le sue condizioni non destassero particolari preoccupazioni. Per il ragazzo è stato invece firmato dalle autorità competenti il trattamento sanitario obbligatorio e conseguentemente anche lui è stato trasportato all’ospedale di Ascoli dove si trova ora ricoverato. 

Quello di ieri è solo l’ultimo degli episodi di violenza. Nella notte tra sabato e domenica, un equipaggio del 118 è intervenuto, intorno alle 2 di notte, in un’abitazione di Centobuchi di Monteprandone per prestare soccorso a un’anziana donna che si era infortunata a una gamba. Mentre gli operatori stavano soccorrendo la donna, è arrivata la figlia che ha dato in escandescenze e ha aggredito il personale del 118. Il personale sanitario si è rifugiato all’interno dell’ambulanza e ha chiamato i carabinieri: solo dopo l’arrivo dei militari dell’Arma, sono riusciti a soccorrere l’anziana e trasportarla all’ospedale di San Benedetto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA