Getta la cocaina dal finestrino e tenta la fuga a piedi: arrestato e condannato

Lunedì 13 Gennaio 2020
Fano, getta la cocaina dal finestrino e tenta la fuga a piedi: arrestato e condannato

FANO - Cerca di sfuggire ad un controllo, lanciando cocaina dal finestrino, uscendo dall'auto e fuggendo nei campi, poi strattona i carabinieri: arrestato e condannato. Denunciato il passeggero che viaggiava con lui.

LEGGI ANCHE:
Vallefoglia, un branco di lupi ai aggira nei campi tra case e strade/Video

Giovane ubriaco fermato con una bottiglia e un coltello in strada: portato in ospedale

Si stratta di un italiano di 44 anni che, nella notte tra sabato e domenica, alla guida della sua autovettura Jeep Renegade, nel tentativo di eludere un posto di controllo predisposto nei pressi dell’uscita della superstrada Fano – Grosseto, direzione Fano, prima rallentava per poi accelerare repentinamente e darsi alla fuga. Dopo un breve inseguimento l’autovettura veniva raggiunta così come il conducente, questi peró dopo che abbandonava il veicolo ancora in movimento e tentava una breve fuga a piedi. Sul mezzo, come passeggero, un altro italiano di 38 anni dimorante a Fano come il conducente, che durante la breve fuga veniva sorpreso a disfarsi dal finestrino di un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, i cui residui venivano rilevati sul passamano della portiera, motivo questo alla base del tentativo di fuga. Nelle operazioni un militare operante riportava anche lievi contusioni. Il conducente veniva subito arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Stamane all’esito dell’udienza di convalida e rito direttissimo patteggiava la pena di 10 mesi di reclusione e veniva sottoposto all’obbligo di firma. Denunciato a piede libero il passeggero.

Ultimo aggiornamento: 19:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA