Scoppia la lite in famiglia: donna pestata a sangue, marito denunciato

Giovedì 17 Settembre 2020
Cupra Marittima, scoppia la lite in famiglia: donna pestata a sangue, marito denunciato

CUPRA MARITTIMA - Mattinata da incubo, nell’area ad Ovest del centro abitato cuprense, a causa di una lite in famiglia finita in violenza con l’intervento dei sanitari del 118 arrivati a bordo di un’ambulanza e dei carabinieri della stazione locale.
Il bilancio è di un uomo denunciato e di una donna che è stata portata in ospedale, al Pronto soccorso del nosocomio sambenedettese. E’ stato infatti denunciato alla Procura della Repubblica l’uomo che, ieri mattina, ha pestato a sangue la moglie in una abitazione di Cupra Marittima. Si tratta di una coppia di giovani di origini straniere.
 
Tutto sarebbe iniziato quando l’uomo è rientrato dal turno di notte. Per motivi sui quali i carabinieri sono al lavoro ha iniziato a litigare con la moglie in maniera talmente furiosa che in molti, tra i residenti della zona hanno inizaito seriamente a preoccuparsi vista la natura delle urla che arrivavano dall’abitazione. La situazione è in poco tempo degenerata e l’uomo ha iniziato a mettere lae mani addosso alla consorte. L’ha picchiata pesantemente. I rumori e le grida provenienti dall’abitazione, che si andavano facendo sempre più pesanti, hanno spinto i vicini di casa a chiamare le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, gli agenti della polizia locale e il 118 che ha inviato un’ambulanza sotto l’abitazione dei due coniugi. I militari hanno riportato la situazione alla calma consentendo così agli operatori arrivati con il mezzo di emergenza di poter medicare la donna e prdisporne il trasporto al Madonna del Soccorso. L’uomo è stato invece fermato e accompagnato negli uffici della stazione dei carabinieri di Cupra, che si trova a non troppa distanza dalla casa. E’ stato denunciato alla Procura della Repubblica e potrebbero essere presi dei provvedimenti nei suoi confronti nei prossimi giorni. La donna, che ha riportato diverse ferite, è stata accompagnata al Pronto soccorso per le medicazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA