Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Notte di ubriachi e vandali sulla spiaggia di Senigallia: una minorenne in coma etilico

Notte di ubriachi e vandali sulla spiaggia di Senigallia: una minorenne in coma etilico
Notte di ubriachi e vandali sulla spiaggia di Senigallia: una minorenne in coma etilico
di sabrina marinelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Agosto 2022, 04:20 - Ultimo aggiornamento: 15:14

SENIGALLIA - È stato un Ferragosto ad alto tasso alcolico, con tre soccorsi tra cui una minorenne finita in coma etilico, e danni negli stabilimenti balneari, dove i vandali ubriachi hanno sfondato le cabine, rotto le fioriere e danneggiato alcuni lettini.

Una lite è scoppiata tra via Spontini, via Ugo Bassi e via Lazio nel cuore della movida, ma tutti si sono dileguati all’arrivo della polizia locale, nel frattempo allertata dai passanti essendo la più vicina in zona. In via Lazio è stata fatta spegnere la musica ad una macchina in sosta che aveva un vecchio impianto stereo a tutto volume. Gli interventi La minorenne in coma etilico invece è stata soccorsa sul lungomare, dove è intervenuta anche la polizia oltre all’ambulanza della Croce rossa, che l’ha portata al Pronto soccorso. Un ragazzo poco dopo l’una della notte di Ferragosto è stato trovato privo di sensi in spiaggia sempre di fronte al lungomare Alighieri. Quando si è ripreso ha firmato per rifiutare il ricovero. Era ubriaco e lo era anche un uomo trovato steso a terra dalla polizia locale in piazzale Rosi al porto. I vigili sono intervenuti con un’ambulanza ma anche lui ha rifiutato le cure. Nessuno dei tre era di Senigallia. Tanti i vetri e i resti di bottiglie trovati nel tratto a sud del Ponterosso, dove termina il servizio di vigilanza privata.

Il racconto

«La sera del 14 appena abbiamo finito di sistemare è arrivata la gente – racconta Claudio Pompei, titolare dei Bagni Licia e presidente di Sib Confcommercio - la mattina c’era sporcizia dappertutto, vetri, bottiglie e sigarette. Hanno rotto qualche vaso, fatto delle bruciature nei lettini, qualcuno anche tagliato, danneggiato un po’ di cose e sfondato due cabine da me, più del solito insomma». Nel mirino soprattutto il suo stabilimento. A nome di tutti gli operatori della zona sud del lungomare Alighieri aveva infatti chiesto più controlli in vista del Ferragosto. La Croce rossa è intervenuta anche per tre malori, legati a patologie pregresse, e per una caduta da una bicicletta, in viale IV Novembre. Nella serata e nella notte di Ferragosto sono stati intensificati i controlli da parte dei carabinieri. Sono intervenuti alle 22 al Mamamia dove due giovani in stato di alterazione, dovuto all’assunzione di alcol, avevano litigato con un buttafuori. Erano due ragazzi residenti fuori regione, sanzionati per ubriachezza. Sanzionata inoltre una 46enne senigalliese al volante della propria auto. Controllata sul lungomare Alighieri poco dopo le 2l, aveva un tasso alcolemico di 0,72 grammi per litro, quindi, è stata sanzionata con multa di circa 500 euro. Molto più tranquilla sul versante degli eccessi della movida, la serata di lunedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA