Paziente affetto da Sla, la comunità
si mobilità: la raccolta continua

Venerdì 29 Settembre 2017
Paziente affetto da Sla, la comunità si mobilità: la raccolta continua

OSTRA - Continua la gara di solidarietà per aiutare un malato di Sla residente ad Ostra, per il quale tutta la città si sta mobilitand. Esemplari sia la raccolta di fondi (che ha toccato ormai gli 8mila euro), sia l’esperienza della cena solidaristica tenutasi a Pianello, ed alla quale hanno partecipato ben 450 persone tra commensali e staff, coinvolti in una monumentale prova di generosità nei confronti del loro conterraneo e della sua famiglia e pronti a far fronte comune contro la malattia: per combatterla e vincerla se possibile, grazie alle cure dei medici, al progresso della ricerca e al sostegno di un paese intero. La grande cena è stata supportata dall’ impegno organizzativo delle Acli, affiancate da molte realtà locali e da alcuni sponsor che hanno spontaneamente ridotto il prezzo delle forniture necessarie; alcuni le hanno addirittura messe a disposizione a titolo gratuito. Un afflato sul quale si è trovata concorde tutta Ostra, grazie al prezioso stimolo dei sodalizi che hanno scelto di farsi promotori della raccolta di fondi: i gruppi della Caritas delle frazioni di Pianello e Casine, la Croce Verde Onlus, i circoli Acli diffusi sul territorio e anche le Acli di Filetto, l’Oratorio San Giuseppe, alcune associazioni sportive come i gruppi sportivi Pianello, Casine e Ruzzola. Ma l’esperienza, si diceva, non è finita qui. 

Sono partite altre iniziative e il reperimento dei fondi prosegue (la Caritas di Pianello ha fornito le coordinate per informazioni e ulteriori donazioni). E intanto, il cittadino di Ostra colpito dalla Sla e la sua famiglia hanno voluto far pervenire il loro grazie, via Facebook, con una frase semplice ed emblematica: «Quando c’è la volontà di fare insieme del bene, ciascuno con il proprio contributo, il risultato non può che essere positivo...sempre». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA