Lei dorme e i ladri svaligiano casa: «Per fortuna ero chiusa in camera». Al risveglio l’appartamento a soqquadro

Martedì 7 Settembre 2021 di Arianna Carini
Lei dorme e i ladri svaligiano casa: «Per fortuna ero chiusa in camera». Al risveglio l appartamento a soqquadro

OSIMO È stato un amaro risveglio ieri per una 44enne residente a Santo Stefano di Osimo. L’altra scorsa la sua abitazione in via Montecerno è stata visitata dai ladri che hanno portato via un piccolo televisore da 18 pollici e lo stereo. La donna era in casa e stava dormendo, vegliata dall’anziano cane

Tragico incidente, vola dalla moto dopo lo scontro con un'auto: donna muore a 35 anni

 
Il portone difettoso
I malviventi sono riusciti ad entrare senza troppi problemi, probabilmente a causa della serratura difettosa del portone di ingresso, motivo per il quale la 44enne, che vive sola dopo la fine di una relazione, si era chiusa a chiave in camera da letto. Una volta dentro i ladri hanno agito indisturbati rovistando ovunque nelle altre stanze. Nessuno si è accorto di niente fino al risveglio. Quando la donna si è alzata, attorno alle 6 del mattino, e ha trovato la sala messa a soqquadro, ha capito che i ladri si erano intrufolati nell’abitazione. Oltre agli elettrodomestici, all’appello mancherebbero anche alcuni attrezzi da lavoro che si trovavano nel balcone. A darne subito notizia è stata la stessa 44enne con un post su Facebook: «Mi sono entrati i ladri in casa stanotte. Penso dalla porta di ingresso. Meno male che mi chiudo in camera a chiave con Marietto. Non mi sono accorta di nulla. A pensarci ho solo tanta paura». E’ il secondo colpo in appartamento andato a segno ad Osimo nell’arco di una settimana. I malviventi erano già entrati in azione domenica 29 agosto svaligiando una abitazione alle porte del centro, tra zona Crocifisso e Fornaci. Dopo aver forzato una finestra, si erano introdotti in casa in cerca di denaro, oro e preziosi. Anche questo furto, avvenuto nel tardo pomeriggio in via Vincenzo Saffi, era stato segnalato sui social network dal genero della coppia derubata, raccogliendo la solidarietà e le testimonianze di svariati concittadini. «Per fortuna solo una persiana e la finestra danneggiate e poche cose rubate – aveva scritto l’uomo - probabilmente perché sono stati interrotti da qualcosa». Voci e altri rumori provenienti dalla strada potrebbero aver indicato ai malviventi il possibile ritorno a casa dei proprietari, spingendoli alla fuga prima di avere il tempo di frugare in ogni stanza. Nelle settimane precedenti un tentato furto era stato subito da un residente al Padiglione. Risale invece a domenica 8 agosto il blitz avvenuto in pino giorno nell’appartamento di un imprenditore in via Fazioli a Camerano. 


Un magro bottino
Pure in questo caso, per impossessarsi di un magro bottino, i ladri avevano scardinato la serratura della porta di ingresso, con il rischio di essere sorpresi dagli altri condomini che avrebbero potuto sentire i rumori e lanciare l’allarme. La preoccupazione torna alta in Valmusone e non riguarda solo i topi di appartamento, ma anche i vandali che lasciano il segno tra Osimo e Castelfidardo. Tra gli episodi all’attenzione delle forze dell’ordine, l’ultimo è quello denunciato da una automobilista a cui è stata rigata la macchina posteggiata davanti alla pasticceria Lombardi, un punto di passaggio coperto dalle telecamere di sorveglianza 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Ultimo aggiornamento: 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA