Controlli durante la movida del sabato sera: 13 sanzioni per il mancato uso della mascherina

Lunedì 28 Settembre 2020
Controlli durante la movida del sabato sera: 13 sanzioni per il mancato uso della mascherina

JESI - Serrati nell’ultimo weekend sono stati i controlli sull’illegalità diffusa in provincia svolti dai carabinieri su disposizione del Comando Provinciale di Ancona. In particolare, la Compagnia di Jesi  ha posto sul campo 16 militari e 8 automezzi. Obiettivo principale  quello di verificare il rispetto  della normativa anti Covid e poi prevenire l’abuso di sostanze alcooliche e l’uso di sostanze stupefacenti, nonché impedire atti di deturpamento urbano nel centro e sulle principali arterie di accesso alla città, fenomeni che di recente hanno destato anche  lamentele da parte di taluni residenti.

LEGGI ANCHE:

Fioccano i raggiri, on line e "live". La Polizia denuncia 4 disonesti del web ed un truffatore di anziani

Massima attenzione è stata, quindi, posta alle vie del centro storico di Jesi, dove si è registrata una notevole concentrazione di giovani con pericolosi assembramenti. Sono state controllate circa 100 persone ed alcuni esercizi pubblici, questi ultimi tutti in regola. Molte indossavano la mascherina, altre l’hanno indossata alla vista dei militari.
Al termine, sono state contestate 13 violazioni per mancato uso di mascherina in spazi aperti particolarmente affollati (per un importo totale che supera le 5000 euro). Altri 2 giovani sono stati contravvenzionati per manifesta ubriachezza.

Non sono mancati controlli alla circolazione stradale sulle principali direttrici della Vallesina,  all’esito dei quali 2 persone sono state denunciate per a guida in stato di ebbrezza. Ad uno di loro, il cui tasso alcoolico è risultato 3 volte superiore al limite, è stata anche ritirata la patente di guida e sequestrata per la successiva confisca l’autovettura.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA