La finestra è aperta: assist ai ladri. Entrano in casa, fuggono con i soldi

Sabato 28 Dicembre 2019

CORINALDO - Dimenticano la finestra aperta, i ladri entrano prendono i soldi e se ne vanno. È accaduto giovedì pomeriggio in un’abitazione in via Costa dei Pompili a Corinaldo. Non hanno dovuto faticare molto i malviventi che, senza fare danni, hanno preso 250 euro e hanno tolto il disturbo. Lo stesso pomeriggio in via Santa Maria non hanno preso nulla ed è fallito il furto anche ieri pomeriggio in via Grugnaleto a Montemarciano. Sotto le feste i topi d’appartamento si scatenano o almeno ci provano. I carabinieri ricordano che prima di uscire da casa è necessario controllare di aver chiuso bene porte e finestre e, per chi lo possiede, di inserire l’allarme. 

LEGGI ANCHE:

Castelleone, boato nella notte: colpo lampo di tre ladri allo sportello bancomat

Va a cena per la festa di compleanno Torna a casa e la trova a soqquadro

 

Tra i vari episodi segnalati nelle ultime settimane i militari hanno constatato intrusioni o tentativi in abitazioni fornite di dispositivi antintrusione non attivati, per fretta o dimenticanza, oppure spesso finestre dimenticate aperte. A volte anche porte. È bene adottare alcune precauzioni che possono risultare decisive per tenere alla larga i malintenzionati, iniziando appunto dal chiudere bene casa ed inserire l’allarme oltre a ricordarsi sempre di portare via la chiave. Capita anche questo. C’è molta distrazione come si verifica anche con le automobili di cui spesso i carabinieri ricevono segnalazioni di furto, salvo poi verificare che i proprietari non si ricordavano dove le avevano parcheggiate. Sempre utile inoltre segnalare persone sospette. 

In questi giorni di festa i carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno voluto essere ancora più vicini ai cittadini per augurare un sereno Natale a tutta la comunità cittadina effettuando, oltre ai normali servizi di controllo del territorio, anche alcuni servizi di rappresentanza nel centro storico, all’insegna della tradizione. Corso 2 Giugno, la Rocca Roveresca, il Foro Annonario, la Rotonda a mare e molte altre vie hanno fatto da cornice al passaggio dei militari in mantella e sciabola. I carabinieri hanno incontrato il sindaco e i tanti cittadini che passeggiavano nel centro durante la vigilia di Natale e il giorno di Santo Stefano, i quali hanno salutato e ringraziato i militari per il lavoro svolto ogni giorno per garantire la sicurezza della città. Affinché queste giornate siano ancora più serene per tutti sono stati intensificati i controlli e i servizi di vigilanza per prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA