Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La favola di Rossi, dalla Vigor alla Juve: ««Spero di imparare tante cose da Dybala»

Riccardo Rossi con la maglia della Nazionale Under 16
Riccardo Rossi con la maglia della Nazionale Under 16
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Febbraio 2020, 16:07 - Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 17:04
SENIGALLIA - Dalla Vigor Senigallia alla Juventus crescendo due anni anche al Pescara. È la favola di Riccardo Rossi, talento corinaldese classe 2004, che domenica prossima debutterà con la maglia bianconera dell’Under 16, allenata da Andrea Bonatti. L’ufficialità del passaggio del centrocampista alla Juventus è arrivata nei giorni scorsi: è stato ceduto a titolo temporaneo dal Pescara, dove ha giocato nei Giovanissimi Nazionali nelle ultime due stagioni e ha anche collezionato convocazioni in Nazionale Under 15 e 16.

Riccardo é pronto per vivere questa splendida esperienza. «Non vedo l'ora di visitare Vinovo per poi svolgere le visite al JMedical. Mi sento pronto per i primi allenamenti, domenica ci sarà la prima partita contro la Lazio. Non vedo l’ora di giocare. Il mio idolo? Stimo tanto  Dybala: mi rivedo in lui, anche se in assoluto il mio idolo resta Messi, in passato stravedevo per Ronaldinho. Sono entrambi mancini come me. Spero di vedere dal vivo Dybala presto, sarà incredibile vedere lui e tutti i campioni della Juventus e apprendere qualcosa da loro senza dimenticare due allenatori per me molto preparati, Felice Mancini del Pescara Calcio e Orlando Tomba con cui alla Vigor sono cresciuto molto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA