Alice supera i due milioni di follower su Instagram: «Il mio modello è Monica Vitti»

Venerdì 29 Gennaio 2021 di Filippo Ferretti
L'attrice ascolana Alice Pagani

ASCOLI - Sempre più internazionale il percorso professionale della giovane Alice Pagani. Recentemente, dopo essere stata scelta da Giorgio Armani per essere il volto dell’Emporio, l’ascolana 22enne ha preso parte alla campagna pubblicitaria di un’altra maison famosa in tutto il mondo, Bulgari. La protagonista della seguitissima serie di Netflix “Baby” e di importanti film per il grande schermo, come “Il Permesso” di Claudio Amendola e “Loro” di Paolo Sorrentino, è diventata la testimonial della prestigiosa casa di gioielli romana, attraverso una serie di scatti che hanno permesso al celebre marchio di arrivare sino ad un pubblico più giovane. 

 

 
Lei ha debuttato sui profili social del brand indossando alcune preziose creazioni, tra cui il collier di diamanti della collezione “Forever”. Per realizzare i nuovi servizi fotografici, la Maison ha scelto anche altri quattro artisti ventenni amati a livello mondiale: il modello spagnolo Jon Kortaj iArena, l’attore e cantante cinese Kris Wu, l’attrice spagnola Ester Exposito e Zendaya, premiata negli States con l’Emmy quale miglior interprete femminile per la serie tv “Euphoria”. 


Per Alice Pagani il momento è d’oro ed è con il contributo dei social che le sue quotazioni sono cresciute vertiginosamente. Da poco è riuscita a ottenere oltre due milioni di follower, di certo un risultato eccezionale per un’attrice così giovane, un primato che la colloca tra i cento personaggi italiani più seguiti su Instagram. Per capire l’entità del fenomeno, basti pensare che tra le poche donne che hanno raggiunto esiti simili c’è la popolarissima Mara Venier, anche lei seguita da 2 milioni e 200mila fan. Inoltre, a primavera è prevista l’uscita del suo ultimo film, “Non uccidere”, in cui è nuovamente diretta dal resista di “Baby” Andrea De Sica, una storia d’amore vissuta in chiave horror-fantasy distribuita dalla Warner, girata sino allo scorso autunno fra Roma e l’Alto Adige. Diventata un idolo teen amatissimo dalle coetanee, l’attrice ascolana è continuamente impegnata a migliorarsi, principalmente nell’arte recitativa, ma anche in altre discipline: dal canto, alla pittura alla danza sino alla scrittura. «Mi rimproverano di non utilizzare abbastanza Instagram per promuovere il mio lavoro, ma vorrei che la gente venisse a vedermi al cinema, non che metta dei like sui social» ama ripetere Alice Pagani, il cui volto ricorda da una parte la Valentina di Crepax e dall’altra la Natalie Portman del film di Besson, “Leon”. 
«In realtà il mio modello di riferimento è l’insuperabile Monica Vitti, anche se mi intrigano molto pure i percorsi di Angelina Jolie e di Winona Ryder» spiega, mentre confessa di sognare di lavorare con registi estremi, come l’americano Tim Burton e il francese Gaspar Noè. Per lei, il musicista, autore e produttore Dario Faini, in arte Dardust, anch’egli ascolano, sta pensando a un ruolo determinante sul palcoscenico del grande evento con i big del pop previsto ad agosto ad Ascoli in piazza del Popolo, il “Memorial Troiani”. «Mi aveva chiamato anche l’anno scorso ma ero impegnata sul set e mi è dispiaciuto, perché stimo molto Dardust e amo la città in cui sono nata e cresciuta», aggiunge la bella attrice, sperando di poter stavolta essere presente a questa grande festa della musica. Un mondo che sente molto, come dimostra la presenza nella sua vita sentimentale di Dark Pyrex, componente della trap band romana Dark Polo Gang.

© RIPRODUZIONE RISERVATA